Mi chiamo Michele, sono romano e la zona che preferisco di Roma è quella del Vaticano. Ho scritto una guida su Cosa vedere in Vaticano, un’altra su Cosa vedere ai Musei Vaticani ed ora ho deciso di scrivere quella che stai leggendo: Cosa vedere nella Basilica di San Pietro. Dovevo farla perché, per quanto mi riguarda, ogni persona dovrebbe vedere questa basilica almeno una volta nella vita. Dovevo farla perché qui puoi vedere veramente tanta, tanta bellezza.

Quel che mi chiedo spesso è: i turisti sanno cosa bisogna assolutamente vedere quando si visita la Basilica di San Pietro? Sembra una domanda con una risposta ovvia ma non lo è! Per questo motivo ho deciso di scrivere questa guida, per far conoscere ai romani e ai turisti cosa non si deve perdere nella Basilica più grande del mondo!

Sai che esiste un modo per evitare la lunga fila per accedere alla Basilica? Alla fine dell’articolo ti darò delle chicche che potranno esserti utili!

Ovviamente è inutile dirti che di cose da vedere ce ne sono veramente tante e non basterebbe una guida per elencarle. Ti elencherò tutte le cose principali che per me dovresti vedere, fanne buon uso 😉


Cosa Vedere a San Pietro

La Pietà di Michelangelo

Eccoci alla prima tappa di questo nostro viaggio nella Basilica di San Pietro: La Pietà di Michelangelo. Questa scultura in marmo è una delle più belle opere di Michelangelo Buonarroti che puoi ancora ammirare oggi. Quest’opera è stato il primo vero capolavoro di questo artista immenso che viene ricordato oggi come uno dei migliori di sempre nella storia dell’arte. L’ha scolpita dopo aver compiuto vent’anni ed è l’unica opera che Michelangelo abbia mai firmato.

Io stesso sono rimasto incantano quando l’ho vista. La Pietà è veramente uno dei tesori della storia dell’arte che il Vaticano, l’Italia e il mondo intero custodiscono con grande gelosia. Non puoi fare a meno di vederla, ammirarla e di scattare una foto che ti ricorderà il momento in cui l’hai vista. Puoi trovarla all’interno della basilica, nella prima cappella a destra della navata, per cui non fartela scappare 😉


La Cupola (da dentro)

Parliamo ora dell’immensità della Cupola di San Pietro. Sicuramente, come me, sei una persona abituata a vederla da fuori, in tv, in foto e chi più ne ha più ne metta. Una volta entrato nella basilica però, tutto quel che sai è che devi assolutamente vedere il cupolone di Roma da dentro, penso sia una cosa scontata a cui tutti pensano. Vederla dall’interno ha tutto un altro effetto. Con i suoi 42 metri di diametro, questa cupola è un vero spettacolo per gli occhi.

Sappiamo che oggi, in tutto il mondo, il simbolo del Vaticano è proprio la Cupola di San Pietro. Non a caso, il primo disegno della sua architettura è stato realizzato da Michelangelo. Ci lavorò fino alla sua morte, questo ti fa capire quanto sia importante passare di qui e osservare questo capolavoro unico!


La Cupola (vista panoramica)

Parliamo ora dell’esterno della Cupola di San Pietro! Devi sapere che puoi salire 231 gradini che ti portano in cima alla Basilica di San Pietro, 231 gradini che ti portano in cima a Roma dato che puoi avere di fronte a te una delle viste panoramiche più belle che tu possa ammirare in questa città. Sei nel cuore del Vaticano, hai davanti a te Piazza San Pietro, il Colonnato del Bernini, Via della Conciliazione, Castel Sant’Angelo e i tetti di Roma, sicuramente dovrai portarti una macchina fotografica!

L’unica pecca è che l’entrata per la cupola è diversa da quella dell’interno della Basilica. Per questo motivo, il consiglio che ti do è quello di arrivare a piazza San Pietro, salire in cima alla cupola della Basilica per godere di una delle viste panoramiche più belle di Roma per poi scendere verso l’interno della Basilica di San Pietro dove potrai ammirare alcune tra le migliori opere della storia dell’arte! Come forse ben saprai il Vaticano ne è pieno. Ho scritto anche un articolo su cosa vedere ai Musei Vaticani se ti appassiona tutta questa zona 🙂

Per poter visitare la cupola invece, serve questo biglietto che ti consente di salire i famosi gradini di cui ti ho appena parlato, rimanere ad occhi aperti per poi scendere verso la Basilica e visitare la cripta papale!

Per salire sulla cupola, approfitta di questo ingresso!
👇🏻

Le Grotte Vaticane

Vediamo ora una delle cose che preferisco visitare ogni volta che entro a San Pietro, forse la più importante: le Grotte Vaticane! Fai attenzione, l’entrata è un po’ nascosta e molti turisti non la vedono, ma devi assolutamente visitare questo punto di San Pietro. Queste grotte sono proprio al di sotto della navata centrale della basilica, per cui mentre ci cammini sai benissimo che ci sono centinaia di turisti che passano sopra la tua testa nella “nuova” basilica.

Le Grotte Vaticane sono un’unione tra la nuova e la vecchia basilica. Proprio in questo punto puoi camminare tra le mura della basilica costantiniana che è rimasta in piedi fino al XVI secolo, sicuramente un’esperienza che ognuno di noi dovrebbe fare!

Qui giace la tomba di Pietro, il primo Papa della chiesa, per questo motivo le Grotte Vaticane sono, per quanto mi riguarda, il posto più importante di tutta la basilica. Proprio qui, molti altri pontefici hanno deciso di porre le proprie tombe, tra cui Papa Giovanni Paolo II, proprio per via dell’importanza di questo luogo all’interno del Vaticano. Inoltre, un altro dei motivi per cui devi visitare le Grotte Vaticane è che puoi ammirare numerose opere della vecchia basilica. Ne vale la pena no? 🙂

La Basilica di San Pietro ha tantissimi luoghi e opere che nascondono tanta storia. Per questo ti consiglio di valutare il tour guidato della Basilica, ne vale veramente la pena. Scoprire le opere e conoscere la loro storia ha sicuramente un altro significato!


Il Baldacchino

Parliamo ora di una delle opere più famose del Bernini: il Baldacchino. Parto subito col dire che ai lavori partecipò anche Borromini. Come forse ben saprai, i due artisti hanno sempre avuto una certa rivalità tra di loro. Quest’opera è quindi molto importante se prendiamo in considerazione il passato tra i due artisti. Basti pensare che a Piazza Navona, secondo una leggenda, la scultura del Rio de la Plata ha la mano davanti a se come se dovesse proteggersi da un eventuale crollo della Chiesa progettata da Borromini, posta proprio davanti alla scultura.

Il Baldacchino è un’opera molto importante poiché indica il punto di sepoltura di Pietro, uno dei 12 apostoli e primo Papa della Chiesa cristiana. Viene considerato come una delle più importanti opere del Barocco data la sua complessità progettuale. Sicuramente è uno dei punti principali di tutta la basilica se consideriamo la sua importanza. Personalmente non ho potuto fare a meno di notarlo sin dal momento in cui ho varcato le porte della chiesa più importante del mondo. Per quanto mi riguarda, il Baldacchino rientra a mani basse in ogni guida dove si parla di cosa vedere all’interno della Basilica di San Pietro 😉

Puoi visitare al meglio San Pietro con una guida esperta! Senza non sarebbe lo stesso.
👇🏻

Cattedra

Parliamo ora della struttura che possiamo vedere in fondo alla Basilica: la Cattedra di San Pietro. Le cattedre rappresentano il trono dove siedono i vescovi o i papi ed è un modo per manifestare il senso di responsabilità e insegnamento di quest’ultimi verso tutti coloro che hanno davanti a se. Secondo una leggenda, la Cattedra di San Pietro è appartenuta proprio a Pietro. Si pone, inoltre, all’interno di una composizione barocca voluta dal Bernini, non a caso si trova vicino al Baldacchino.

Quando entri nella basilica, sai che devi attraversare tutta la navata per arrivare in questo punto importantissimo per il Vaticano. Camminando nella navata, puoi vedere La Pietà, la cupola, il Baldacchino, le Grotte Vaticane e la Cattedra. Questi sono i veri e propri simboli indiscussi della basilica cristiana più importante del mondo. Una congiunzione di arte e storia davanti a te, qualcosa che vedi sempre in tv, è questo il motivo per cui devi assolutamente visitarla, che tu sia credente o meno, che tu sia una persona cresciuta a Roma o meno!


Piazza San Pietro e Colonnato

Usciamo dalla Basilica e cosa troviamo? Piazza San Pietro. Questa piazza, per quanto mi riguarda, è parte integrante della chiesa, un tutt’uno. Prova ad immaginare la Basilica di San Pietro senza il colonnato perfetto del Bernini, oppure immagina il contrario, come sarebbe Piazza San Pietro senza la Basilica? Io non riesco proprio a pensarci!

Ecco perché ho voluto inserire la piazza in questa guida, non potevo farne a meno. Il colonnato del Bernini rende la Basilica ancora più grande, ancora più immensa. Adoro camminare in Piazza San Pietro e vedere i turisti affascinati dalla grandezza di questo posto. Nel centro della piazza puoi ammirare l’Obelisco Vaticano, uno dei tredici obelischi antichi di Roma, risale all’epoca degli antichi egizi ed è tutt’oggi perfettamente conservato in una delle aree con più turisti al mondo.

Se guardi la foto in alto, puoi vedere come Bernini abbia progettato perfettamente il colonnato. In alcuni punti della piazza puoi riuscire ad assistere a giochi di prospettiva unici nel loro genere. Nella foto sembra che ci sia una sola fila di colonne, in realtà ne esistono altre tre proprio dietro quella che vedi, cosa che illude il turista che si posiziona in un punto preciso all’interno della piazza. Se a San Pietro vedi qualche turista che si ferma in un punto preciso ed osserva attentamente il colonnato, allora fallo anche tu, sicuramente ne varrà la pena 🙂


Visita San Pietro di sera

Ho voluto inserire un plus in questa guida. Sono un ragazzo a cui piace molto camminare per Roma di sera. La città è incantevole, ovunque tu vada, che sia il centro storico di Roma o il Vaticano non importa, la magia è veramente tanta. Ho visitato la Basilica di San Pietro molte volte, il crepuscolo è un momento magico della giornata per visitare la piazza, il buio cala e le luci di tutto il Vaticano si accendono davanti a te. Vedere il Colonnato del Bernini di sera è bellissimo. Le luci in questo caso la fanno da padrone, i marmi si illuminano e tutto diventa completamente diverso rispetto alla mattina.

Se posso darti un consiglio, visita il vicino Castel Sant’Angelo a tarda sera. Lo troverai senza turisti, tutto illuminato, uno spettacolo unico per gli occhi. Dopo di che incamminati verso Via della Conciliazione per arrivare a San Pietro. A quel punto sarai fermato dalle transenne che di notte separano lo stato Italiano da quello Vaticano, o almeno fino a quando ho scritto questa guida! Davanti a te, oltre quelle transenne, la piazza sarà completamente vuota, magari vedrai una pattuglia della polizia per controllare che nessuno abbia varcato quel limite. A questo punto prendi la macchina fotografica o il tuo telefono e scatta una foto alla piazza completamente vuota!


Ho creato una pagina dove puoi prenotare i biglietti dei principali musei e monumenti di Roma e del Vaticano!
La trovi qui! 😉

Biglietti utili alla visita

Ho creato questa pagina dove ho inserito la lista dei principali ingressi relativi alla Basilica San Pietro. Sicuramente può tornarti utile!

L’ingresso alla basilica è completamente gratuito. Ci sono dei casi in cui devi far fronte ad un biglietto per visitare alcuni luoghi o per visitare al meglio tutto ciò che vedrai, ad esempio per avere un’audioguida che ti aiuti alla visita o per salire sul cupolone. Con questi biglietti hai anche una fila prioritaria che ti farà risparmiare tanto tempo in quanto la fila normale per la basilica può durare anche ore. Ti lascio i biglietti così puoi valutare quel che preferisci fare 🙂

  • Tour guidato della Basilica: ti permette di avere un tour della Basilica di San Pietro con una guida esperta che ti accompagnerà alla scoperta di tutte le bellezze della chiesa più conosciuta al mondo.
  • Cupola di San Pietro e Cripta: puoi salire i 231 gradini che ti portano in cima alla Basilica di San Pietro! Come ti ho già detto, da questo punto puoi godere di una vista unica sulla città. Inoltre puoi accedere direttamente alla basilica.

Fine

Siamo arrivati alla fine di questo viaggio nella bellissima Basilica di San Pietro! Spero che questa guida ti sia piaciuta. Rome Is Love è un sito dove cerco sempre di dare le informazioni migliori per girare e vedere questa bellissima città 🙂

Se ti interessa, ho scritto queste due guide che potrebbero fare al caso tuo:

Qui in basso ti lascio un form dove puoi iscriverti a Rome Is Love per sapere quando ci saranno sconti su biglietti e tour per i monumenti o musei della città. Inoltre con questa iscrizione puoi scaricare un piccolo ebook gratuito che ti elenca i posti alternativi che devi assolutamente vedere a Roma e non solo!

Crediti Immagini: Unsplash, Pixabay

Ti ricordo che gli acquisti all’interno di questo sito o su piattaforme consigliate, sono a discrezione dell'utente. Ti invito a consultare tutte le informazioni relative ai prodotti/hotel consigliati sui siti dei rivenditori ufficiali. Le informazioni di questo sito potrebbero non essere aggiornate. Alcune attrazioni/hotel consigliate potrebbero non essere disponibili. Ti invito a consultare la pagina Disclaimer di questo sito.

Michele Bitetto

Sono un ingegnere informatico a cui piace raccontare la città di Roma, per questo ho deciso di aprire questo blog. Racconto come visitare la città, consiglio i migliori tour che puoi fare e come viverla al meglio!