Sai che Castel Sant’Angelo nasconde al suo interno sale meravigliose?
Sai che è possibile accedere ad una delle terrazze panoramiche più belle di Roma?

In questa guida scoprirai cosa devi assolutamente vedere all’interno di Castel Sant’Angelo e come prenotare la tua visita!

Ciao! Sono Michele, un ragazzo a cui piace raccontare Roma e le sue bellezze su questo blog. Ho scritto tantissime guide e mi sono accorto che fino ad ora non ne avevo fatta una per uno dei miei monumenti preferiti: Castel Sant’Angelo! Per questo ho prenotato la visita, ho scattato delle foto e quando sono tornato a casa ho cominciato a scrivere 🙂

In ogni angolo di Roma ci sono monumenti tutti da scoprire. Castel Sant’Angelo è uno di quelli anche se molte persone lo guardano solo da fuori. Un consiglio che non posso non dare nelle mie guide è quello di prenotare una visita e ammirare i cortili, le sale, gli affreschi e i punti panoramici che ci regala questo monumento a dir poco unico.

Devi sapere che questo castello è stato costruito come sepolcro dell’Imperatore Adriano. I lavori furono ultimati nel 139 d.C., per questo puoi ben capire quanta storia è passata di fianco a questo monumento nel corso di tutti questi secoli.

Ma veniamo a noi! Cosa troverai in questa guida?

  • Cosa vedere dentro Castel Sant’Angelo
  • Qualche curiosità sulla sua storia
  • Come prenotare la visita e gli orari di accesso
  • Una mappa con tutte le tappe vicine

Cosa vedere

Sala Paolina

La prima tappa del nostro viaggio è la Sala Paolina! Parliamo di una delle sale più belle di Roma. Non puoi entrare qui e non fare caso alle decorazioni e agli affreschi che ti circondano. Sono stati realizzati tra il 1545 e il 1547.

Papa Paolo III decise di affidare la realizzazione di questa e di altre sale a Perin del Vaga, un pittore italiano che ha collaborato con Raffaello quando lavorava a Roma.

Questa era la sala di rappresentanza dell’appartamento papale. Proprio qui, all’interno del castello, il pontefice riceveva i suoi ospiti in una sala ricca di decorazioni e opere.

Sul soffitto puoi vedere proprio lo stemma di Paolo III e alcune rappresentazioni della vita di Alessandro Magno. Ti consiglio assolutamente di camminare all’interno di questa perla all’interno di Castel Sant’Angelo 🙂

Terrazza dell’Angelo

Ora parliamo della terrazza! Devi sapere questa è una delle viste panoramiche più belle di Roma. Io personalmente sono rimasto qui per quasi un’ora ad ammirare la Cupola di San Pietro con un tramonto da urlo!

Ovviamente non puoi non ammirare da vicino il simbolo del castello: l’angelo in bronzo posto in cima. Rappresenta l’Arcangelo Michele ed è proprio per questo motivo che il castello ha preso questo nome.

La cosa bella è che da questa terrazza riesci a vedere tutta la zona del Vaticano da vicino. Questa vista panoramica è unica per questo motivo. Solitamente non si riesce ad avere una vista così vicina sulla cupola di San Pietro e su Via della Conciliazione.

Ma non solo! Proprio da qui puoi ammirare tutto il centro di Roma. La zona di Piazza Navona, l’Altare della Patria, il Campidoglio e i tetti della città sono davanti ai tuoi occhi e non puoi fare a meno di ammirarli in tutta la loro bellezza!

Inutile dirti che se ami la fotografia o se stai facendo una gita romantica, Castel Sant’Angelo è il posto perfetto, soprattutto all’ora del tramonto!

Puoi trovare tutte le informazioni sulla prenotazione della visita e sugli orari di apertura di Castel Sant’Angelo su questa pagina.

Sala dell’Apollo

La terza tappa del nostro viaggio è la Sala dell’Apollo! Parliamo di un’altra bellissima stanza, in questo caso più antica rispetto a quella di cui ti ho parlato all’inizio. Risale al quattrocento ed è stata una delle prime sale che hanno dato un tocco diverso al monumento!

Proprio nel quattrocento, il castello ha subito una lenta trasformazione con Papa Niccolò V, passando da fortezza a residenza pontificia, ecco perché oggi puoi vedere queste stanze con affreschi e decorazioni.

Anche in questo caso puoi ammirare alcune opere realizzate da Perin del Vaga per volere di Paolo III, lo stesso papa che gli ha commissionato la Sala Paolina. Gli affreschi in questa caso raffigurano alcune storie di Apollo, un Dio della mitologia greca. Ecco perché la sala ha preso questo nome.

Terrazza su Ponte Sant’Angelo

Se parliamo di punti panoramici, avrai ben capito che Castel Sant’Angelo non delude! Devi sapere che nell’arco di tutta la visita, camminerai su delle terrazze che affacciano su Roma. Tra queste non può mancare quella con vista su Ponte Sant’Angelo, uno dei ponti più belli di Roma.

Sicuramente ti sarà capitato di passare dalla zona del centro storico a quella del Vaticano. Per quanto mi riguarda, il miglior modo per farlo è proprio tramite Ponte Sant’Angelo. Parliamo di uno dei punti più importanti e belli di Roma, su questo non c’è dubbio!

Castel Sant’Angelo ti dà l’opportunità di vederlo da un punto di vista veramente unico, sia dalla terrazza panoramica che dagli affacci intermedi sul monumento. Sicuramente ti piacerà 🙂

Qui puoi prenotare la visita guidata di Castel Sant'Angelo!
👇🏻

Sala della Biblioteca

La prossima tappa del nostro viaggio è la Sala della Biblioteca! Si tratta di una delle stanza più importanti del monumento perché faceva parte degli appartamenti fatti costruire da Paolo III. Si tratta della sala del castellano, ovvero la figura dedicata alla gestione del castello.

Ovviamente ha preso questo nome per un motivo. Devi sapere che proprio in questa zona del castello si trovavano gli archivi segreti pontifici, questo ti fa capire quanto sia stata importante questa sala nell’arco della sua storia e perché devi assolutamente visitarla!

Cortile dell’Angelo

Proseguiamo la nostra visita facendo tappa al Cortile dell’Angelo! Come puoi ben intuire dal suo nome e dalla foto in alto, in questo cortile la protagonista è la statua di San Michele Arcangelo, la figura principale del monumento.

La statua è stata realizzata da Raffaello da Montelupo per essere posizionata sulla terrazza più alta del castello. Successivamente è stata trasferita in questo cortile, per questo puoi ammirarla in tutta la sua bellezza prima di salire sull’anello superiore del monumento!

Questo cortile viene anche chiamato “Cortile d’onore” dato che faceva parte degli appartamenti pontifici. Da tutte queste cose puoi ben capire che Castel Sant’Angelo non è un semplice monumento. Ha una storia ricchissima che dura da quasi 2000 anni, per questo devi assolutamente visitarlo 🙂

Ho creato questa pagina dove puoi trovare tutti i biglietti/tour per visitare Castel Sant’Angelo. Fanne buon uso!

Sala delle Urne

Ora ti parlo di una delle tappe più importanti della visita di Castel Sant’Angelo: la Sala delle Urne. Devi sapere che questo era il cuore del Mausoleo di Adriano di cui ti parlavo all’inizio della guida. In questo punto del castello erano custodite le spoglie dell’imperatore romano, quindi puoi ben capire il motivo per cui questo era il luogo più sacro del monumento.

La Sala delle Urne è uno dei motivi per cui è stato deciso di costruire Castel Sant’Angelo. Si trova proprio all’inizio della visita ed è molto diversa dalle altre tappe di cui ti ho parlato e di cui ti parlerò dato che risale ad un periodo storico molto diverso. Quando ti troverai lì, fermarti a pensare a tutta la storia che hai attorno a te, è una cosa che sicuramente ti rimarrà impressa 🙂

Sale di Clemente VIII

Durante la tua visita ti imbatterai in due sale che fanno parte degli appartamenti voluti da Papa Clemente VIII alla fine del cinquecento. Questo ci fa capire quanto sia stata forte l’influenza dei pontefici in quel periodo e come hanno trasformato il monumento.

Ciò che vediamo oggi sono delle stanze che racchiudono sia ciò che è stato realizzato da Clemente VIII, sia componenti di altri edifici di Roma, mescolando opere e stili di diversi periodi storici.

Sala della Giustizia

Proprio di fianco alla sala di cui ti ho appena parlato c’è Sala della Giustizia! Si tratta di una delle stanze più importanti del monumento. Prende questo nome perché si presume che i processi dello Stato Pontificio avvenissero proprio in questo punto del castello.

Tra l’altro devi sapere che questa stanza si collega ad una figura molto conosciuta nella capitale. Proprio qui è stato deciso di giustiziare Giordano Bruno. Fu condannato per eresia e ucciso a Campo de’ Fiori, luogo in cui oggi sorge un monumento che lo ricorda e che tutti i romani conoscono 😉

Il Passetto di Borgo

Come posso parlarti di Castel Sant’Angelo senza nominarti il Passetto di Borgo? Si, lo so, questo non fa proprio parte della visita ma devi sapere che tra tutte le cose che ti ho raccontato c’è sempre qualcosa che ritorna, ovvero l’influenza del Vaticano!

Il passetto è un collegamento diretto tra Castel Sant’Angelo e il cuore del Vaticano che veniva utilizzato dai pontefici per rifugiarsi all’interno del castello durante gli attacchi. Ad esempio fu usato proprio dai papi per rifugiarsi durante l’invasione delle milizie francesi e durante il Sacco di Roma.

Quando inizierai la tua visita a Castel Sant’Angelo ti accorgerai che sulla sinistra c’è un punto (non accessibile) che porta proprio al passetto. Questo strato di mura puoi vederlo dalla terrazza panoramica o mentre cammini tra le vie della città. Quando lo guardi, ricordati di ciò che ti ho raccontato e prova a pensare a quanta storia è passata su questo tratto di mura 🙂

Cortile di Alessandro VI

Ora ti parlo di un altro cortile all’interno del monumento: il Cortile di Alessandro VI! Una delle cose che più mi piace di Castel Sant’Angelo sono i suoi cortili. Sono molto suggestivi e danno un tocco unico alla visita del monumento.

Il Cortile di Alessandro VI conserva una catapulta e delle palle di pietra che in antichità venivano utilizzate per combattere chi cercava di entrare all’interno del castello. Ma non solo! In passato è stato utilizzato anche per ospitare degli spettacoli teatrali, per cui anche in questo caso parliamo di un luogo del castello che conserva con se parecchia storia 🙂

La Loggia di Paolo III

Siamo alla fine del nostro viaggio. La tappa di cui ti parlo è la Loggia di Paolo III! Come potrai intuire, questa è la zona che permette di accedere agli appartamenti privati voluti da Paolo III. Oggi è anche un punto panoramico da cui puoi vedere la zona più a nord di Roma. Il protagonista di questa vista è sicuramente il quartiere Prati!

A proposito! Se vuoi sapere quali sono i quartieri di Roma che devi assolutamente visitare, puoi leggere questa mia guida. Fanne buon uso 🙂

Biglietti

Puoi prenotare la visita di Castel Sant’Angelo su questa pagina. Per quanto riguarda i tour guidati, ti consiglio di valutare quello di GetYourGuide visitando questo link.

Ho creato una pagina dove puoi prenotare i biglietti dei principali musei e monumenti di Roma e del Vaticano!
La trovi qui! 😉

Orari

L’orario per visitare Castel Sant’Angelo è dalle 09:00 alle 19:30. Per tutte le informazioni ufficiali e aggiornate, su questa pagina trovi tutto ciò che ti serve sapere.

Guide utili

Dato che siamo in tema, ti consiglio di leggere alcune mie guide che ho scritto su questo blog. Ci tengo tantissimo a raccontare Roma e il Vaticano. Sulla home trovi tutto ciò che ti serve per partire con il tuo tour romano 🙂

Fanne buon uso!

Cosa vedere a Roma
Su questo blog ho scritto una guida completa e gratuita dove racconto tutto quello che devi vedere a Roma 😊
Leggila ora

Mappa

Come promesso a inizio guida, ti lascio la mappa con tutte le tappe da fare in Vaticano. Sono sicuro che ti sarà utile 🙂

Fine

Con questo concludiamo il nostro tour di Castel Sant’Angelo! Spero che questa guida ti sia piaciuta e che tu possa sfruttare queste informazioni per vivere al meglio questa visita. Io mi chiamo Michele e sono il creatore di questo sito dedicato interamente a Roma. Se ti interessa scoprire cosa vedere in questa città meravigliosa, ti consiglio di visitare la pagina Cosa Vedere 🙂

Per sapere quando ci saranno sconti sui biglietti di musei e monumenti, ti consiglio di iscriverti alla mailing list di Rome is Love attraverso il form in basso.

Ciao e buona Roma! 🙂

Crediti Immagini: Unsplash, Pixabay

Ti ricordo che gli acquisti all’interno di questo sito o su piattaforme consigliate, sono a discrezione dell'utente. Ti invito a consultare tutte le informazioni relative ai prodotti/hotel consigliati sui siti dei rivenditori ufficiali. Le informazioni di questo sito potrebbero non essere aggiornate. Alcune attività/attrazioni/hotel consigliati potrebbero non essere disponibili. Ti invito a consultare la pagina Disclaimer di questo sito.

Michele Bitetto

Sono un ingegnere informatico a cui piace raccontare la città di Roma, per questo ho deciso di aprire questo blog. Racconto come visitare la città, consiglio i migliori tour che puoi fare e come viverla al meglio!