Quando inizio a scrivere le mie guide su Roma, mi piace partire con delle domande. In questo caso voglio darti una risposta a queste:

Lo sai che Roma è piena di fontane di ogni tipo?
Sai che la maggior parte di queste hanno pochi visitatori nonostante meritino di più?

Ho scritto questa guida per elencarti e raccontarti le fontane che per me dovresti assolutamente vedere a Roma!

Bene, queste sono le domande che mi hanno fatto pensare “magari è ora di scrivere una guida sulle fontane di Roma”. Io mi chiamo Michele ed ho creato questo blog dove aiuto romani e turisti a capire come muoversi in questa città unica al mondo. Le fontane di Roma sono delle vere e proprie protagoniste delle strade e dei vicoli della città. Roma ha un passato di acquedotti e terme che hanno permesso a questa città di riempirsi di fontane che tutto il mondo ci invidia, vedi la Fontana di Trevi.

Ma non solo, i turisti rimangono stupiti anche dalla quantità di fontanelle pubbliche che sono presenti nella città, i romani le chiamano nasoni. Quando passeggi per il centro, se pensi di comprare una bottiglietta d’acqua non farlo, molto probabilmente troverai un nasone a pochi minuti da te!

In questa guida ho raccolto le 12 fontane che preferisco. Ognuna di queste fontane è unica nel suo genere e alcune di queste sono sconosciute ai turisti, per questo ho deciso di raccontartele. Ho creato anche una mappa che ti aiuterà a scoprirle 🙂


Tutto quello che devi vedere

Fontana dell’Acqua Paola

Cominciamo subito con uno dei posti di Roma che preferisco di più: la Fontana dell’Acqua Paola. Magari la conoscerai perché questa fontana è la protagonista della scena iniziale del film La grande bellezza di Sorrentino, oppure perché citata nella canzone Roma Capoccia di Venditti. I romani la chiamano “Il fontanone”, è una tappa fondamentale per chiunque visiti il colle del Gianicolo.

La particolarità di questa fontana è che per la sua costruzione sono stati utilizzati dei materiali provenienti dall’antica Basilica di San Pietro e dal Foro Romano. Questo fa capire sin da subito quanto sia importante questo monumento storico di Roma e quanta storia ha visto col passare dei secoli. Nonostante la sua importanza, è poco visitata poiché un po’ lontana dal centro storico, ma fidati che merita la passeggiata, il Gianicolo è una delle più belle zone di Roma.

Devi sapere che uno dei tanti motivi per cui devi vedere questa fontana è la terrazza davanti al monumento. Data la sua posizione, puoi godere di una vista panoramica unica nel suo genere. Roma è davanti ai tuoi occhi nella sua bellezza, vederla dall’alto non ha prezzo! Inoltre a 5/10 minuti a piedi puoi arrivare a Trastevere o a Piazza Garibaldi, due luoghi unici della città.

Ho scritto anche una guida su come visitare il Gianicolo, se vuoi leggerla clicca qui!


Fontana delle Tartarughe

Parliamo ora della seconda fontana di questa guida: la Fontana delle Tartarughe. Questa è una delle fontane più piccole di questa guida, ma racchiude una bellezza ed una storia unica che viene ricordata da ogni romano che ne sente parlare. Infatti una leggenda narra che il duca Mattei fece costruire la Fontana delle Tartarughe in una sola notte per stupire il padre della sua futura moglie, contrario al matrimonio. La fontana venne realizzata e posizionata proprio sotto la finestra da cui si affacciarono, il mattino seguente, sia il futuro suocero che la figlia.

Detto questo, capisci il perché la Fontana delle Tartarughe sia una delle mie preferite. Anche perché il suo fascino deriva dal fatto che si trova in uno delle piccole piazze del centro storico di Roma, il che la rende ancora più bella e protagonista indiscussa della zona. La piazza si chiama “Piazza Mattei”, data la leggenda che ti ho raccontato puoi capire benissimo il perché di questo nome 😉


Fontana di Trevi

Eccoci arrivati ad una delle mete indiscusse di ogni tour nella città di Roma: la Fontana di Trevi! Immagino sapessi già che te ne avrei parlato, è scontato inserire una delle fontane più famose del mondo, forse la più bella. Cammini tra le vie di Roma e ad un certo punto la vedi davanti a te in tutto il suo splendore, un simbolo dell’arte e della storia di questa città.

La Fontana di Trevi è stata restaurata e riaperta nel 2015, ancora più bella di prima grazie a questo intervento. Inoltre è stato installato un nuovo impianto di illuminazione che la rende ancora più magica di sera 😉

Se visiti Roma non puoi saltare questa tappa, è assolutamente obbligatoria. I turisti affollano questo monumento per tutto il giorno, il che non te lo fa godere fino in fondo. Per questo motivo a me piace passarci a tarda sera, quando tutti dormono e Roma cade nel silenzio più assoluto. Sono momenti che dovresti vivere anche tu, quindi se ne hai l’occasione fallo e non te ne pentirai!

Lo sai che mentre guardi la Fontana di Trevi, altri turisti sono sotto i tuoi piedi per visitare un’area archeologica? Se vuoi approfondire, puoi trovare tutte le info su questa pagina!

Se ti interessa scoprire come vedere i sotterranei della Fontana di Trevi, guarda questo!
👇🏻

Fontana dei Quattro Fiumi

La prossima tappa di questo tour tra le fontane di Roma è la Fontana dei Quattro Fiumi. Si trova nella bellissima Piazza Navona e rientra tra i suoi simboli per eccellenza. La fontana si trova proprio al centro della piazza insieme alla Chiesa di Sant’Agnese in Agone, due capolavori unici del barocco romano e padroni indiscussi di quest’angolo di Roma frequentato da numerosi turisti.

La Fontana dei Quattro Fiumi rientra tra i migliori capolavori di Gian Lorenzo Bernini. L’obelisco Egizio la rende veramente unica nel suo genere. Sulla base puoi vedere quattro figure raffiguranti i grandi fiumi di ogni continente: il Rio de la Plata, il Danubio, il Nilo e il Gange. Quando la vedi rimani impressionato dalla sua bellezza, è una fontana veramente unica nel suo genere 😉

Prima di passare alla prossima tappa, ti racconto una leggenda che quasi tutti i romani conoscono e che racconto spesso nelle mie guide: alcuni pensano che la Fontana dei Quattro Fiumi sia stata realizzata in modo tale che la statua del Rio de la Plata abbia il braccio posto davanti a se per paura di un’eventuale crollo della chiesa di Sant’Agnese in Agone realizzata da Borromini. Devi sapere infatti che le famiglie Bernini e Borromini erano rivali a quell’epoca, da qui la leggenda!


Fontana dell’Acqua Felice

Ti parlo ora di una fontana che ho scoperto casualmente da adolescente quando camminavo tra le vie di Roma: la Fontana dell’Acqua Felice! Merita veramente di essere vista, io sono rimasto veramente colpito dalla sua bellezza e, per quanto mi riguarda, dovrebbe essere visitata da più turisti. È stata realizzata alla fine del XVI secolo e ancora oggi puoi ammirarla in tutto il suo splendore. Veniva utilizzata come terminale del nuovo acquedotto che riforniva l’acqua ai colli del Quirinale e del Viminale.

A me ricorda molto una Fontana di Trevi più piccola e sobria, le somiglianze sono tante e non puoi fare a meno di notarle. I romani la chiamano anche la Fontana del Mosè poiché al centro della fontana puoi vedere la statua di Mosè che indica le acque miracolose che fuoriescono dalla roccia. La Fontana dell’Acqua Felice è stata restaurata e riaperta nel 2019, questo è un altro motivo per vederla in tutta la sua bellezza 😉


Fontane Gemelle di San Pietro

Visitiamo ora la zona del Vaticano! Ti parlo delle Fontane Gemelle di Piazza San Pietro, uniche nel loro genere. Si trovano rispettivamente a destra e a sinistra dell’obelisco Egizio posto al centro della piazza. Una particolarità è che, essendo gemelle, molti turisti pensano che siano state realizzate nello stesso momento, invece non è così. Una di queste è della fine del quattrocento, la seconda è stata realizzata da Gian Lorenzo Bernini nel seicento. Ovviamente se visiti piazza San Pietro non puoi fare a meno di ammirarle in tutta la loro bellezza!

Un consiglio che regalo a tutti i turisti che visitano il Vaticano è che posizionandoti in un punto preciso della piazza, puoi scorgere un gioco di prospettiva davvero unico! Come puoi vedere nella foto, nel punto in cui l’ho scattata, le colonne della piazza sembrano formare una sola fila. In realtà dietro ne esistono altre tre che in quel punto preciso della piazza vengono nascoste alla nostra vista. Se visiti Piazza San Pietro, puoi godere di questo gioco di prospettiva unico con protagonista una delle due fontane gemelle posizionata proprio al centro di questa visione.

A proposito, se ti interessa scoprire tutto ciò che devi assolutamente vedere nella zona Vaticana, ho scritto questa guida che può fare al caso tuo!

Ho creato una pagina dove puoi prenotare i biglietti dei principali musei e monumenti di Roma e del Vaticano!
La trovi qui! 😉

Giardino delle Cascate

Visitiamo ora una zona del tutto lontana dal centro storico. Hai mai visitato il quartiere EUR di Roma? Se non l’hai fatto, pensaci! L’EUR è una zona totalmente diversa da quella del centro della città. La tappa di cui ti parlo è il Giardino delle Cascate.

Si trova all’interno del parco dell’EUR ed è un giardino con delle fontane che creano coreografie attraverso l’acqua, come puoi vedere in foto. Tutta la zona è immersa nel verde, i fiori e le siepi ben curate rendono il Giardino delle Cascate il posto più bello del parco dell’EUR, o almeno per quanto mi riguarda 😉

Il bello di questo giardino è che tra le coreografie dell’acqua puoi godere di una vista sul quartiere EUR. Si riesce a vedere anche l’Obelisco di Via Cristoforo Colombo, la via che porta verso il centro storico. Per questo motivo molti turisti dedicano parte di una giornata per vedere questo quartiere unico di Roma, il che mi piace molto perché è bello vederli visitare le zone meno conosciute della città.

Se ami l’architettura e i parchi, l’EUR e il Giardino delle Cascate ti piaceranno sicuramente dato che racchiudono il lato più moderno di Roma! Ho scritto anche questa guida dove spiego come visitare questo quartiere 🙂


Fontana di Piazza della Rotonda

Importantissima e meta di numerosi turisti per la sua posizione, ti parlo della Fontana di Piazza della Rotonda. Si trova di fronte al Pantheon, uno dei monumenti più belli di Roma. Da questo capisci l’importanza di questa fontana, si trova in uno dei punti centralissimi della città e non puoi fare a meno di notarla quando ti trovi all’interno della piazza. La fontana è la base di un obelisco antico Egiziano dell’epoca di Ramses II, per cui capisci quanta storia sia passata da qui e perché è così importante!

Questa fontana devi vederla perché è diversa da quelle che puoi visitare solitamente, è unica nel suo genere ed ha mantenuto il suo stile per secoli, è un bene che sia vista da così tanti turisti per via della posizione. Se visiti il Pantheon soffermati anche su questo capolavoro unico di Roma, ne vale veramente la pena 😉

Se vuoi scoprire al meglio il Pantheon, esiste questo biglietto che ti permette di avere anche un’audioguida per visitarlo al meglio!


Fontana della Barcaccia

Passiamo ora ad un altro capolavoro del Bernini: la Fontana della Barcaccia. Come forse ben saprai, si trova a Piazza di Spagna, tra la scalinata di Trinità dei Monti ed una delle vie più famose di Roma: Via Condotti. Per i turisti è quasi un obbligo farsi una foto a Piazza di Spagna proprio con lo sfondo della Barcaccia e di Trinità dei Monti, per cui se non l’hai mai fatto, questa è l’occasione giusta!

La fontana è stata realizzata nel XVII secolo e ancora oggi puoi ammirarla nella sua bellezza, soprattutto dopo il restauro concluso nel 2014. La particolarità della fontana è la sua posizione. Essere al centro di Piazza di Spagna, uno dei punti principali di Roma e meta di tanti turisti, la rendono una delle fontane di Roma più visitate in assoluto.

Quel che ti consiglio è salire sulla scalinata di Trinità dei Monti e guardare la fontana e Via Condotti da quella prospettiva. Sicuramente ti lascerà un bel ricordo e potrai cogliere anche l’occasione di scattare una foto panoramica su una delle piazze più belle del mondo 😉

Esiste questo tour di Roma in bici elettrica che passa proprio per Piazza di Spagna!
👇🏻

Fontana di Ponte Sisto

Ora ti racconto una fontana che visito spesso di sera: la Fontana di Ponte Sisto! La vedo spesso perché si trova a Trastevere, uno dei quartieri di Roma più frequentati del Sabato sera. Tra l’altro si trova a piazza Trilussa, uno dei punti di ritrovo principali della zona e punto di accesso al quartiere. La sua realizzazione è avvenuta nella parte opposta del Tevere, successivamente fu ricostruita nella posizione dove puoi vederla oggi, sopra ad una scalinata dove tantissime persone amano sostare nelle sere estive romane!

Se vuoi un consiglio, trovati un pomeriggio libero per visitare l’area del Gianicolo, visita la Fontana dell’Acqua Paola e verso l’ora di cena scendi verso il quartiere Trastevere per mangiare la vera cucina romana, ne varrà veramente la pena 🙂

Puoi cogliere anche l’occasione per scorgere una vista unica sulle due fontane. Posizionandoti sulla sfonda del Tevere opposta a quella dov’è presente la fontana di Ponte Sisto, alzando lo sguardo puoi vedere sia la fontana, sia la fontana dell’Acqua Paola, nonostante siano a centinaia di metri di distanza l’una dall’altra!


Fontana delle Naiadi

Undicesima fontana di questa guida: la Fontana delle Naiadi! Si trova in una delle piazze più importanti di Roma, ovvero Piazza della Repubblica. Parliamo di una fontana che si trasforma anche in una rotonda per i tanti romani che attraversano questo punto di Roma ogni giorno in macchina. Per quanto mi riguarda è una delle fontane più belle di Roma data la sua unicità, merita di essere vista. La Fontana delle Naiadi è una delle ultime ad esser stata realizzata poiché è stata inaugurata nel 1914.

Come puoi ben vedere nella foto, da alcune prospettive puoi riuscire a vedere in lontananza anche l’Altare della Patria. Se vuoi un consiglio:

  • Scendi alla stazione Termini o alla fermata Repubblica della Metro A
  • Visita la Fontana delle Naiadi e la bellissima Basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri in piazza della Repubblica
  • Visita la Fontana del Mosè (a 3 minuti a piedi)
  • Raggiungi il Quirinale passando per Via Venti Settembre
  • Dal Quirinale puoi proseguire ovunque tu voglia, verso il Colosseo o verso la Fontana di Trevi!

Spero ti piaccia 😉


Fontana del Tritone

Ultima Fontana di questa guida: la Fontana del Tritone. Si trova in piazza Barberini ed è l’ennesima e bellissima opera di Gian Lorenzo Bernini. Si trova in una delle piazze più centrali di Roma, per questo molti turisti la visitano. Parliamo di una fontana più “sobria” rispetto alla maggior parte di quelle di cui ti ho parlato ma che regala un monumento unico.

La scultura del tritone che emerge dall’acqua è il vero cuore della fontana e spicca subito agli occhi! Ti consiglio di visitarla insieme alla Fontana di Trevi poiché si trovano molto vicine 😉


Mappa Completa

Come promesso all’inizio della guida, ho creato questa mappa su Google Maps che ti aiuta a capire dove sono posizionate tutte le fontane che ti ho raccontato 🙂


Altre guide utili

Ti lascio alcune guide su tour simili a questo e che potrebbero piacerti 🙂


Fine!

Con questo si chiude questo nostro viaggio tra le fontane che più preferisco a Roma e che dovresti visitare. Ne ho inserite alcune tra le più famose ed altre un po’ meno, ma tutte sono uniche, belle nel loro genere e con tanta storia. Io sono Michele e sono il creatore di questo sito. Spiego ai turisti come visitare al meglio Roma 🙂

Se ti interessa sapere altro, sfrutta il menu del sito e la sezione cosa vedere a Roma. Se vuoi sapere come risparmiare sugli accessi a musei, monumenti e mezzi di trasporto a Roma, ho scritto questa guida che può fare al caso tuo!

Per sapere quando ci saranno sconti sui biglietti di musei e monumenti, ti consiglio di iscriverti alla mailing list di Rome Is Love attraverso il form in basso.

Ciao e grazie per essere arrivata o arrivato fino a questo punto! 🙂


Ti ricordo che gli acquisti all’interno di questo sito o su piattaforme consigliate, sono a discrezione dell'utente. Ti invito a consultare tutte le informazioni relative ai prodotti/hotel consigliati sui siti dei rivenditori ufficiali. Le informazioni di questo sito potrebbero non essere aggiornate. Alcune attrazioni/hotel consigliate potrebbero non essere disponibili. Ti invito a consultare la pagina Disclaimer di questo sito.

Michele Bitetto

Sono un ingegnere informatico a cui piace raccontare la città di Roma, per questo ho deciso di aprire questo blog. Racconto come visitare la città, consiglio i migliori tour che puoi fare e come viverla al meglio!