Roma è Roma, c’è poco da fare. Roma è unica, Roma è bella, Roma è una città che tutti dovrebbero vedere almeno una volta nella vita poiché la storia che c’è in questa città è veramente tanta. Non c’è niente al mondo come Roma e oltre al suo cuore antico, ha anche un altro cuore, quello del Vaticano, il centro della vita religiosa di tutto il mondo. Ovviamente è per questo motivo che Roma ha tante, tantissime chiese. Ognuna è unica nel suo genere, nella sua storia, nella sua architettura e nei suoi affreschi.

Scrivere un articolo sulle Chiese più belle di Roma è quasi impossibile. Tralasciando che ognuno ha i suoi gusti e di chiese belle da vedere ce ne sarebbero a decine, quello che voglio fare in questa guida è dirti quali sono le chiese che per me devi assolutamente vedere a Roma, sia se sei un turista, sia se sei di Roma. In questo articolo troverai luoghi di culto unici nel loro genere, chiese con affreschi e sculture che hanno fatto la storia dell’arte e sono sicuro che amerai immergerti in ognuna si esse.

Ovviamente le maggiori chiese che ti elencherò hanno delle storie dietro tutte da scoprire. Per questo, se le vuoi approfondire hai a disposizione dei tour che ti lascerò durante l’articolo e che ti daranno l’opportunità di scoprire tutto ciò che riguarda queste bellissime tappe!

Direi che è il momento di iniziare. Ecco le 10 chiese che per me devi assolutamente vedere a Roma! 🙂


Tutto quello che devi vedere

Chiesa di Sant’Ignazio di Loyola

Siamo alla prima tappa di questo nostro viaggio, vicino a Via del Corso visitiamo una delle chiese che preferisco in assoluto: la Chiesa di Sant’Ignazio di Loyola. Parliamo di una chiesa che ha degli affreschi che riescono a catturarti in un batter d’occhio. Siamo in epoca barocca e quello che ti trovi davanti sono dei bellissimi giochi di prospettiva dettati dall’arte che fanno rimanere a bocca aperta qualunque turista passi da qui.

Sulla volta della chiesa puoi vedere raffigurata la Gloria di Sant’Ignazio, un’opera di Andrea Pozzo che altro non è che uno dei più bei capolavori di tutto il periodo del Barocco grazie al gioco di prospettiva che fa si che il tetto della chiesa non abbia una fine. Quel che ti consiglio è di posizionarti al centro della chiesa ed attraversare tutta la navata per vedere come cambia l’affresco ai tuoi occhi grazie alle prospettive, un’esperienza da non perdere assolutamente!

Sempre qui c’è un altro capolavoro di Andrea Pozzo, la Finta Cupola. Come per la Gloria di Sant’Ignazio, la finta cupola è capace di illudere il turista dell’esistenza di una cupola che in realtà non esiste. Anche in questo caso ti consiglio di camminare attraverso la navata e di guardare all’insù per vedere come cambia l’opera da punti di vista diversi.

Prima di passare alla seconda tappa ti dico che proprio per via di queste opere, è presente uno specchio poco dopo l’entrata in chiesa dove puoi scattare una foto veramente unica. Puoi specchiarti e vedere dietro di te i due affreschi che sembrano veramente uscire dal tetto della chiesa, sicuramente un ricordo di Roma da non perdere! 😉

Se vuoi vedere questa chiesa, ti consiglio di leggere la mia guida dove racconto tutti i suoi giochi di prospettiva!


Basilica di San Paolo fuori le mura

Eccoci alla seconda tappa del nostro tour delle chiese di Roma. Ti parlo della seconda basilica in grandezza di Roma, seconda solo a San Pietro: la Basilica di San Paolo fuori le mura. Questa è una delle quattro basiliche papali di Roma e si trova in Via Ostiense, puoi raggiungerla scendendo proprio alla fermata Basilica di San Paolo sulla Metro B.

La basilica è in assoluto una delle mie preferite, prima di entrare qui puoi scorgere un bellissimo cortile con al centro la statua di San Paolo realizzata in marmo. Ai lati di questo cortile cammini vicino a delle colonne imponenti che ti fanno già sentire quanto sia grande questa basilica ancor prima di entrare!

Una volta dentro, ti troverai di fronte ad una navata lunghissima che ti farà sentire veramente piccolo. Una curiosità di questa basilica è che guardando in alto, sopra gli archi puoi scorgere i ritratti di tutti i pontefici esistiti, si parte da San Pietro e si arriva a Papa Francesco, illuminato da un riflettore che indica che lui è l’attuale papa. Ti assicuro che questi ritratti sono veramente tantissimi, prova a pensare quanti pontefici sono esistiti. Ti dico anche che secondo un’antica leggenda, finiti tutti gli spazi per poter inserire questi ritratti, finirebbe anche la chiesa, ovviamente è solo una leggenda!

Come puoi ben capire, qui puoi trovare la tomba dell’apostolo Paolo che rende la basilica un luogo di continuo pellegrinaggio. Infatti pur trovandosi all’esterno delle mura romane e lontana dalla zona vaticana, la Basilica di San Paolo è sempre visitata da numerosi turisti. D’altronde questo luogo è unico, rientra anche tra i patrimoni dell’umanità dell’Unesco! 🙂

Se vuoi vedere la Basilica di San Paolo, ti consiglio di leggere la mia guida dove racconto cosa devi assolutamente vedere. Fanne buon uso!


Basilica di San Giovanni in Laterano

Siamo alla terza tappa del nostro tour: la Basilica di San Giovanni in Laterano. Puoi trovarla nelle vicinanze del monte Celio e puoi raggiungerla scendendo alla fermata San Giovanni della Metro A. Ti parlo della cattedrale della diocesi di Roma, nonché una delle quattro basiliche papali di Roma e la più antica di tutta Roma, infatti è definita la “madre di tutte le chiese”.

Molti pensano che la basilica più antica sia quella di San Pietro, in realtà non lo è, infatti la Basilica di San Giovanni in Laterano è stata ultimata prima della Basilica di San Pietro. San Giovanni è molto importante poiché i pontefici, prima di stabilire la loro residenza nella zona Vaticana, vivevano proprio qui. Per questo motivo, questa basilica ha perso in parte la sua importanza che, col passare del tempo, è stata trasferita alla Basilica di San Pietro.

Una volta arrivati davanti alla basilica, puoi subito vedere l’Obelisco Lateranense, uno dei tredici obelischi antichi di Roma nonché il più antico di tutti. Di storia come puoi ben vedere, qui ce n’è tanta! Facendo parte delle quattro basiliche maggiori di Roma, San Giovanni ha anche una porta santa che viene aperta, come da rito, solo nell’Anno Santo. Col passare dei secoli, la basilica si è trasformata e fu proprio Borromini ad arricchirla di opere d’arte che puoi vedere ancora oggi come, ad esempio, le grandi statue dei 12 Apostoli situate nella navata centrale.

Beh, che dire, questa basilica sicuramente è da non perdere! 🙂

Ti lascio questo tour della Basilica di San Giovanni, della Scala Santa e delle suggestive catacombe della Roma sotterranea!
👇🏻

Basilica di Santa Maria del Popolo

Arriviamo all prossima tappa del nostro tour, siamo a Piazza del Popolo e ti parlo della Basilica di Santa Maria del Popolo. Puoi raggiungerla facilmente scendendo alla fermata Flaminio sulla linea della Metro A. Magari hai già visto questa basilica a Piazza del Popolo e non hai mai avuto occasione di entrarci, magari l’hai vista nel film Angeli e Demoni di Dan Brown!

Sicuramente è una tappa da non perdere nel nostro tour poiché qui sono passati grandi artisti della storia dell’arte. Cito Raffaello che ha progettato la Cappella Chigi e Bernini che ha restaurato la basilica portandola ad avere uno stile più barocco. Questo può dirti quanta storia e quali stili puoi trovare qui. Bernini ha modificato la struttura rinascimentale portandola a quella barocca, la Cappella Chigi è stata creata da Raffaello e restaurata da Bernini stesso. Nella foto puoi vedere il bellissimo Affresco della Madonna in Gloria di Raffaele Vanni. Insomma, tutto qui ci porta ad essere propensi a visitare questa Basilica. Per quanto mi riguarda, da quando ho visto le Stanze di Raffaello ai Musei Vaticani, cerco sempre di visitare luoghi dove lui ha messo mano!

Quel che ti consiglio è di visitare la Basilica di Santa Maria del Popolo e la Chiesa di Sant’Ignazio di Loyola insieme dato che si trovano a circa 15 minuti a piedi l’una dall’altra, vedrai che ne varrà la pena! 😉


Basilica di San Pietro

Siamo arrivati alla tappa più importante, quella più grande, quella per cui i turisti di tutto il mondo vengono a Roma: ti parlo della Basilica di San Pietro. Il cuore della cristianità è proprio qui e nessun luogo di culto al mondo è come questo. Che tu sia cristiano o ateo non importa, ciò che puoi trovare in questa basilica è arte pura, ci sono alcune tra le migliori opere di tutta la storia dell’arte e tu non puoi fare a meno di passare di qui se stai facendo un viaggio a Roma.

Puoi raggiungere la Basilica scendendo alla fermata Ottaviano sulla linea della Metro A e proseguendo su Via Ottaviano. Attraverso questa via arriverai a Piazza San Pietro entrando da uno dei lati della piazza progettata da Bernini, attraversando le imponenti colonne che la circondano. La basilica è lì a due passi ma per entrare devi metterti in una fila di turisti per poi fare dei controlli stile aeroporto.

La fila in questo caso può durare anche più di un’ora, il consiglio che ti do è quello di arrivare in prima mattinata o nel tardo pomeriggio poiché ci sono meno turisti, magari durante la settimana. Altrimenti ti consiglio questi biglietti per avere gli accessi prioritari con i vari tour, anche della Cupola.

Una volta dentro la Basilica di San Pietro potrai ammirare la sua grandezza, i suoi affreschi e tutte le sue opere! Nella foto puoi vedere il vero capolavoro di Michelangelo: la Pietà, scolpita quando lui aveva poco più di vent’anni, è diventata nel corso dei secoli una delle maggiori opere d’arte mai viste. Un vero capolavoro!

Cerca di goderti il più possibile questa tappa, se vuoi ho scritto una guida dedicata proprio a San Pietro che puoi leggere a questo link. Ammira tutto ciò che c’è qui perché ti rimarrà sicuramente impresso nel tempo. Ovviamente se sei nella zona Vaticana, è un obbligo visitare anche i bellissimi Musei Vaticani. Per questo ho scritto questo articolo che spiega in tutto e per tutto quali sono per me le opere da vedere assolutamente ai Musei Vaticani! 🙂

Biglietti e tour di San Pietro

Su questa pagina ho inserito l’elenco di tutti i biglietti relativi alla Basilica di San Pietro. Te ne lascio alcuni per comodità:

  • Tour guidato con ingresso riservato: questo biglietto ti permette di accedere ad un vero tour guidato della Basilica con un accesso dedicato per risparmiare tempo e fila.
  • Cupola di San Pietro e Cripta: questo biglietto ti permette di accedere ai 231 gradini che ti portano in cima alla Basilica. Da qui puoi godere di una vista unica della città, è un’occasione da non perdere.

Nel caso in cui non lo sapessi, esiste una tessera turistica che ti permette di vedere sia Roma che il Vaticano, risparmiando sia sul tuo tempo che sul costo dei vari biglietti. Ho scritto questa guida a riguardo! 🙂

Vista panoramica su tutta Roma dalla Cupola di San Pietro e Musei Vaticani con Cappella Sistina. Queste sono cose che non puoi perdere in Vaticano!
👇🏻

Basilica di Santa Maria Maggiore

Ti parlo ora di una delle quatto Basiliche Papali di Roma: la Basilica di Santa Maria Maggiore. Puoi raggiungerla scendendo alla fermata Cavour della Metro B o Termini sulle linee delle Metro A e B. La basilica conserva arte e architettura paleocristiana con affreschi e sculture che risalgono ai primi secoli dopo la nascita di Cristo. Sulla navata sono visibili dei mosaici molto antichi che risalgono a secoli e secoli fa, questo ci fa capire quanta storia sia passata di qui e quanta ancora ne passerà.

La tradizione dice che la Vergine Maria apparì in sogno a Papa Liberio per ispirarlo a costruire sul colle Esquilino questa basilica. Nel sogno gli disse che avrebbe dovuto costruire una chiesa nel punto in cui sarebbe caduta la neve. In una calda giornata d’estate, nevicò proprio sull’Esquilino e di conseguenza il papa fece costruire in quel punto questa basilica. Se ti capita di essere a Roma il 5 Agosto, devi assolutamente venire a Santa Maria Maggiore per vedere dei petali bianchi che cadono dal soffitto per ricordare proprio questa leggenda!

Questa storia ci fa capire quanta importanza ha questa basilica per il popolo cristiano, nonostante siano passati dei secoli, siamo ancora qui ad ammirarla nella sua grandezza. Una tappa che non devi perdere!


Basilica dei Santi Pietro e Paolo

Ecco una delle basiliche più moderne di Roma: la Basilica dei Santi Pietro e Paolo. Si trova nel moderno quartiere EUR di Roma, progettato negli anni ’30 per dar vita all’Esposizione Universale di Roma, ovvero l’attuale Expo. Questa esposizone non si è mai tenuta per via della seconda guerra mondiale, ma tutto ciò che era stato progettato, è stato completato successivamente ed oggi puoi ammirare le architetture uniche di questo quartiere.

Tra queste architetture, spicca proprio la Basilica dei Santi Pietro e Paolo che, posizionata dopo una lunga scalinata, ha una vista unica e dall’alto di tutto il quartiere. Inoltre puoi vedere tutto l’esterno della basilica camminando attorno al piazzale che la circonda e le due statue rappresentanti i Santi Pietro e Paolo che porgono le spalle alla basilica e guardano il quartiere. All’interno della basilica puoi ammirare la quarta cupola più grande per dimensioni di tutta Roma, seconda solo a quelle del Pantheon, di San Giovanni e di San Pietro!

Per quanto mi riguarda, non devi soffermarti alla sola basilica, è tutto il quartiere EUR che deve essere visitato! Puoi raggiungerlo scendendo alla fermata EUR Palasport sulla linea della Metro B. Se ti interssa, ho scritto questo articolo su cosa vedere in zona EUR, magari puoi sfruttare questo tour di chiese romane per scoprire cose nuove 😉


Chiesa di Sant’Ivo alla Sapienza

Parliamo ora di un luogo dedicato al santo Ivo Hélory: la Chiesa di Sant’Ivo alla Sapienza. La chiesa è situata nel rione di Sant’Eustachio, vicino Piazza Navona, dove un tempo sorgeva la sede dell’Antica Università di Roma. È stata progettata dall’architetto Francesco Borromini e secondo molti studiosi, questa chiesa è uno dei suoi maggiori capolavori, nonché uno dei migliori edifici dell’epoca del Barocco e di tutta la storia dell’architettura. D’altronde, non c’è da meravigliarsi dato che è stata progettata da Borromini!

Quel che mi è rimasto particolarmente impresso entrando in questa chiesa è la cupola. È diversa da quelle che puoi vedere solitamente a Roma e guardando l’intera struttura, capisci quanto valore artistico ci sia qui. Il consiglio che ti do è di visitare questa chiesa insieme alla vicina Sant’Ignazio di Loyola, la prima di questa guida. Inoltre la zona in cui si trova è piena di cose da vedere, ad esempio puoi cogliere l’occasione per visitare la vicina Chiesa di Sant’Agnese in Agone, situata a Piazza Navona e altro capolavoro di Borromini. Per non parlare della prossima tappa di cui ti parlerò, il Pantheon! 😉


Pantheon

Siamo arrivati alla penultima tappa del nostro tour. Visitiamo uno dei luoghi per cui Roma è conosciuta in tutto il mondo: il Pantheon. Beh, qualcuno potrebbe dirmi: il Pantheon è un tempio. Niente di più vero! Il Pantheon è un tempio dedicato alle divinità passate, presenti e future, costruito nel periodo dell’Antica Roma. All’inizio del VII secolo però, il Pantheon è stato convertito in basilica cristiana e per questo ho deciso di inserirlo in questa guida. Puoi raggiungerlo camminando lungo Via del Corso per poi entrare nei vicoli che ti condurranno qui!

Devi sapere che nella sua storia, questo edificio è andato incontro a due incendi, per questo è stato ricostruito dall’imperatore Adriano ed oggi puoi ammirarlo in questa forma particolare. Come forse ben saprai, al di sopra del Pantheon c’è un grosso foro che durante la Pentecoste viene usato per far scendere all’interno della Basilica una pioggia di petali rosa. Se ti capita di passare di qui in questo periodo, puoi riuscire a vedere sicuramente qualcosa di unico! Ovviamente è inutile dirti che questa occasione è perfetta se ami la fotografia, puoi scattare foto davvero uniche!

Ah! Prima di passare all’ultima tappa, devi sapere che ovviamente, essendo una basilica, il Pantheon ha il nome di Basilica di Santa Maria ad Martyres. Se vuoi approfondire, ho scritto questa guida dove parlo di cosa vedere nel monumento 🙂

Ho creato una pagina dove puoi prenotare i biglietti dei principali musei e monumenti di Roma e del Vaticano!
La trovi qui! 😉

Chiesa di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri

Ultima tappa del nostro tour tra le chiese di Roma! Siamo alla decima basilica di questo percorso: la Basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri. Si trova precisamente a Piazza della Repubblica e puoi raggiungerla facilmente scendendo alla fermata Repubblica della Metro A. Questa chiesa è molto importante poiché qui vengono svolte le cerimonee ufficiali della Repubblica Italiana.

Questa è una delle chiese che sono state progettate da Michelangelo. La basilica è stata costruita sopra i resti delle Terme di Diocleziano, le terme più grandi della Roma Antica, per questo motivo all’interno di questo luogo puoi sentire la vera storia di Roma ed ammirare l’ennesimo capolavoro di Michelangelo.

Sul pavimento della chiesa puoi vedere una meridiana circondata dalle rappresentazioni delle costellazioni, usata come orologio solare per centinaia di anni e per stabilire la data della Pasqua con più precisione possibile, osservando i moti del Sole e della Luna. Bello vero? 🙂

Questa basilica merita veramente un occhio di riguardo, per questo ho deciso di inserirla in questa guida. Quel che ti consiglio è di visitare anche il vicino Museo Nazionale Romano che ospita collezioni del periodo rinascimentale e di quello altomedievale!


Biglietti per Chiese e Tour

Questo tour percorre delle tappe bellissime da vedere e se vuoi andare oltre tutto ciò che stai vedendo, ti consiglio di valutare i biglietti che ti elencherò in basso. Ad esempio, uno dei consigli che ti do è di visitare la Cupola di San Pietro se non l’hai mai vista, per me è quasi un obbligo! 🙂

  • Basilica di San Pietro con ingresso dedicato e audioguida.
  • Tour guidato di San Pietro con ingresso riservato.
  • Cupola di San Pietro con vista panoramica.
  • Tour delle catacombe della Basilica di San Giovanni.
  • Omnia Card è una tessera che ti permette di avere ingressi gratuiti e preferenziali ai Musei Vaticani, Basilica di San Pietro e Colosseo, un tour in autobus turistico, mezzi di trasporto gratuiti ed ingressi scontati nei musei che fanno parte del programma. Se vuoi saperne di più, leggi questa guida!
  • Roma Pass è una tessera che ti permette di accedere illimitatamente ai mezzi del trasporto pubblico di Roma, ad una o due attrazioni presenti nel programma della tessera ed avere sconti sugli accessi a musei e monumenti della città. Se ti interessa risparmiare nel tuo tour romano, ho scritto questa guida dove spiego tutto ciò che è incluso in questa tessera.

Ti ricordo che all’interno delle pagine dei singoli biglietti, puoi trovare tutte le informazioni complete e aggiornate sull’acquisto.


Mappa completa

Se può interessarti, ho creato per questa guida una mappa su Google Maps che può aiutarti a capire dove sono posizionate tutte le chiese di cui ti ho parlato, così da evitarti ulteriori ricerche 🙂


Fine

Il nostro tour tra le chiese di Roma termina qui! Io sono Michele e Rome Is Love è il sito su cui stai leggendo questa guida e che io ho creato. Mi piace raccontare Roma ai turisti e ai romani e questa è una delle tante guide che puoi trovare all’interno del sito. Se hai voglia di scoprire cose nuove, ti consiglio di guardare le mie guide su cosa vedere a Roma. Se vuoi scoprire come risparmiare sugli accessi a Musei e Monumenti di Roma, ho scritto questa guida che può fare al caso tuo!

Per sapere quando ci saranno sconti sui biglietti di musei e monumenti, ti consiglio di iscriverti alla mailing list di Rome Is Love attraverso il form in basso.

Ciao e grazie per il tuo tempo! 🙂

Crediti Immagini: Unsplash, Pixabay

Ti ricordo che gli acquisti all’interno di questo sito o su piattaforme consigliate, sono a discrezione dell'utente. Ti invito a consultare tutte le informazioni relative ai prodotti/hotel consigliati sui siti dei rivenditori ufficiali. Le informazioni di questo sito potrebbero non essere aggiornate. Alcune attrazioni/hotel consigliate potrebbero non essere disponibili. Ti invito a consultare la pagina Disclaimer di questo sito.

Michele Bitetto

Sono un ingegnere informatico a cui piace raccontare la città di Roma, per questo ho deciso di aprire questo blog. Racconto come visitare la città, consiglio i migliori tour che puoi fare e come viverla al meglio!