Vuoi visitare Roma, pensi di aver trovato la giornata sbagliata perché piove. In realtà non è così!

A Roma ci sono tante bellezze che puoi goderti anche con la pioggia.

In questa guida ti dirò proprio quelle che Roma ci regala e che secondo me devi assolutamente vedere!

Ciao! Mi chiamo Michele e scrivo guide su questo sito per aiutare romani e turisti a conoscere al meglio la città di Roma. Questo articolo era nella mia lista da tempo ed ho finalmente deciso di scriverlo. I musei, le chiese e alcuni monumenti di Roma sono posti perfetti da visitare quando piove. Per questo motivo ho deciso di raccogliere quelli che preferisco ed elencarteli direttamente in questa guida.

Ho sempre amato Roma con la pioggia, si trasforma completamente ed è l’occasione giusta per fare delle tappe che con le belle giornate magari non faresti. Tutto ciò che troverai in questo elenco è adatto sia a chi non ha mai visto Roma, sia a chi ci vive. Ho deciso di scrivere una guida adatta a tutti, per cui prendi carta e penna perché ti darò dei consigli che potranno tornarti utili 🙂

Prima di iniziare ti ricordo che nelle guide che scrivo inserisco sempre una mappa con tutte le tappe di cui parlo. Fanne buon uso!


Tutto quello che devi vedere

Chiesa di Sant’Ignazio di Loyola

Partiamo subito con la prima tappa di questo tour romano con la pioggia, ti parlo della bellissima Chiesa di Sant’Ignazio di Loyola! Si trova nei pressi di Via del Corso ed è una delle chiese di Roma che preferisco. Ogni volta che la visito rimango senza parole. Qui puoi ammirare degli affreschi che riescono a catturarti immediatamente grazie ad una particolarità: i giochi di prospettiva. Queste opere lasciano incantato qualsiasi turista. Non rimanere stupiti è veramente difficile.

Sulla volta della chiesa è raffigurata una meravigliosa opera di Andrea Pozzo: la Gloria di Sant’Ignazio. Parliamo di un affresco unico al mondo, uno dei più bei capolavori del periodo del Barocco. L’opera (in foto) crea un meraviglioso gioco di prospettiva per il turista che, alzando la testa, ha l’impressione che il tetto della chiesa non abbia una fine. Un primo consiglio che posso darti è quello di posizionarti al centro della chiesa ed attraversare tutta la navata per notare il cambiamento dell’affresco a seconda della posizione da cui lo si guarda. Un’esperienza che non puoi perdere assolutamente!

Il secondo capolavoro di Andrea Pozzo che devi assolutamente vedere è la Finta Cupola. Come puoi ben intuire dal nome, quest’opera è in grado di illudere il turista dell’esistenza di una cupola che in realtà non esiste. Inoltre puoi sfruttare uno specchio posto all’inizio della chiesa per specchiarti con lo sfondo dei due affreschi di cui ti ho parlato. Da quella posizione, entrambe le opere sembrano veramente uscire dal tetto della chiesa. Se non hai mai visitato questa tappa, fallo perché ti lascerà un ricordo unico di Roma 😉

Se vuoi vedere questa chiesa, ti consiglio di leggere la mia guida dove racconto i suoi giochi di prospettiva!


Basilica di San Paolo

La seconda tappa di cui ti parlo è la Basilica di San Paolo fuori le mura! Personalmente, rimango affascinato ogni volta che la vedo, è la seconda basilica più grande di Roma, seconda solo alla più famosa, San Pietro. Si trova in Via Ostiense, per cui puoi raggiungerla facilmente prendendo la Metro B e scendendo alla fermata Basilica di San Paolo. Parliamo di una delle quattro basiliche papali di Roma, per cui puoi capire l’importanza di questa visita!

Ma non solo, la Basilica di San Paolo è una delle più belle chiese di Roma. Prima di entrare, ogni turista viene catapultato in un bellissimo cortile verde con al centro la statua di San Paolo in marmo. Attorno al cortile puoi immergerti nelle imponenti colonne che ti danno un assaggio della grandezza che troverai all’interno della basilica.

Quando entrerai, ti troverai di fronte ad una delle più belle navate del mondo. Alzando lo sguardo potrai ammirare dei medaglioni con all’interno i ritratti di ogni singolo pontefice esistito. Da San Pietro a Papa Francesco, nessuno escluso. Ovviamente questi ritratti sono così tanti che è difficile perdersi. Per questo motivo è stato installato un riflettore che illumina l’attuale papa e che te lo farà riconoscere in pochi secondi!

Devi visitare questa basilica perché è patrimonio dell’umanità dell’Unesco. Devi visitarla perché qui è sepolto dell’apostolo Paolo, motivo per cui molti pellegrini fanno tappa in questo luogo unico di Roma. Come puoi ben capire dal nome, la basilica si trova al di fuori delle mura romane, ma nonostante questo ha sempre numerosi turisti che la ammirano in tutto il suo splendore 😉

Se vuoi vedere la Basilica di San Paolo, ti consiglio di leggere la mia guida dove racconto cosa devi assolutamente vedere!


Musei Vaticani

La prossima fermata del nostro tour nella pioggia romana è un luogo unico del Vaticano: i Musei Vaticani! Se non li hai mai visti, devi assolutamente farlo perché sono una delle cose più belle che puoi vedere a Roma. Quando ci sono stato per la prima volta, sono rimasto impressionato dalla quantità di cose da vedere e dalla loro bellezza. Come puoi ben capire dal nome, i Musei Vaticani racchiudono più musei in uno. Tutto questo rende quest’area del Vaticano una delle più belle da vedere. Le opere che puoi ammirare, sono state accumulate nel corso dei secoli dai vari pontefici. Puoi trovare il Museo degli Antichi Egizi o gli appartamenti papali affrescati da Raffaello e Michelangelo!

Io personalmente, per girare tutto il complesso museale ho impiegato circa 2-3 ore, ma se ti soffermi sui punti principali puoi metterci anche più tempo. Direi che in una giornata di pioggia è perfetto. Le opere, i musei e tutte le sale da visitare sono veramente tante, tra queste spiccano:

  • Le Stanze di Raffaello, affrescate da quest’ultimo ed uno dei luoghi d’arte più belli del mondo. Io personalmente sono rimasto a bocca aperta quando le ho viste.
  • La Galleria delle Carte Geografiche, una delle mie tappe preferite. Un corridoio lungo 120 metri con le cartine geografiche delle nostre regioni, realizzate secoli fa.
  • La Scala Elicoidale di Giuseppe Momo, una delle scale più famose e belle del mondo.
  • Il Museo Gregoriano Egizio che permette a qualsiasi turista di immergersi nell’era degli Antichi Egizi.
  • La Pinacoteca Vaticana, piena di capolavori di artisti unici, tra questi Leonardo, Raffaello e Caravaggio.

Ovviamente di cose da ammirare ce ne sono veramente tantissime, per questo ho scritto questa guida dove spiego tutto ciò che secondo me devi assolutamente vedere ai Musei Vaticani.

Per accedere ai Musei Vaticani, devi avere con te un biglietto di ingresso che puoi prendere su questa pagina. Ti consiglio di acquistarli prima della tua visita se vuoi risparmiare tempo perché la fila alle casse che può durare anche un’ora. Io li ho ordinati qualche giorno prima e una volta arrivati ai Musei Vaticani siamo entrati subito 😉

Esiste anche questo biglietto che ti permette di avere sia l’ingresso prioritario, sia un’audioguida per poterli visitare al meglio!

Per risparmiare tempo sulla fila alle casse dei Musei Vaticani e della Cappella Sistina, ti consiglio di preordinare i biglietti e accedere direttamente ai musei!
👇🏻

Cappella Sistina

Bene, ti ho parlato dei Musei Vaticani e non ho citato il luogo che io ritengo il più importante di tutta la visita: la Cappella Sistina! Ho voluto distinguerli perché fondamentalmente, i Musei Vaticani e la Cappella Sistina sono due cose diverse. Ma come forse saprai, il biglietto per entrambe le tappe è unico. Per quanto mi riguarda, la Cappella Sistina è uno dei cuori pulsanti di tutto il Vaticano. Un luogo unico ed emozionante per chiunque, è quasi impossibile non emozionarsi difronte a questo spettacolo unico per gli occhi. Michelangelo è riuscito a creare qualcosa di unico nella storia dell’arte e non c’è cosa migliore di una visita in questo posto unico al mondo durante una giornata di pioggia!

Tra tutti gli affreschi che puoi ammirare, spiccano quello della Creazione di Adamo di Michelangelo, il più famoso della Cappella Sistina ed uno dei capolavori più importanti della storia dell’arte, il più importante che io abbia visto. Inoltre proprio qui puoi vedere il Giudizio Universale, altro capolavoro di Michelangelo che i turisti di tutto il mondo ci invidiano, rimanendo a bocca aperta ogni volta che alzano lo sguardo.

Inoltre, la Cappella Sistina è un luogo molto importante poiché proprio qui si celebra il conclave, l’elezione del nuovo Papa. I cardinali si chiudono all’interno della Cappella Sistina fino al termine delle votazioni, che sia fumata nera o bianca. Puoi ben capire che la Cappella Sistina è un luogo che devi assolutamente visitare almeno una volta nella vita. Che tu sia credente o meno non importa, qui puoi ammirare capolavori unici della storia dell’arte!

questo link puoi prendere il biglietto per accedere sia alla Cappella Sistina che ai Musei Vaticani, saltando la lunga fila alle casse che, come ho detto prima, può durare anche più di 1h!

Se ti interessa scoprire cosa devi assolutamente vedere nella zona Vaticana, ho scritto questa guida che può fare al caso tuo!


Basilica di San Giovanni

Veniamo alla prossima tappa del nostro viaggio: la Basilica di San Giovanni in Laterano! Puoi raggiungerla facilmente scendendo alla fermata San Giovanni della Metro A. La basilica è la cattedrale della diocesi di Roma ed una delle quattro basiliche papali di Roma, nonché la più antica di tutte. Per questo motivo viene definita la madre di tutte le chiese. Si lo so, magari pensavi che la basilica più antica sia quella di San Pietro, in realtà la Basilica di San Giovanni è stata ultimata per prima!

Questo luogo ha un’importanza unica per la città e per il mondo intero. I pontefici in passato avevano la residenza proprio qui. Solo successivamente è stato deciso di spostarla nella zona del Vaticano. Col passare dei secoli, l’importanza di questa basilica è stata trasferita alla Basilica di San Pietro.

Ma veniamo a noi! Se decidi di visitare questa basilica, devi sapere che qui puoi ammirare l’obelisco più antico di Roma: quello Lateranense. Per quanto riguarda l’arte, la basilica è stata arricchita da opere di Borromini. Un consiglio che posso darti è quello di vedere le statue dei 12 Apostoli poste nella navata centrale. Prima di chiudere, devi sapere che essendo una delle basiliche maggiori di Roma, anche San Giovanni ha una porta santa che viene aperta solo nell’Anno Santo 😉

Per la Basilica di San Giovanni esistono dei tour che includono anche la Scala Santa e le suggestive catacombe della Roma sotterranea!
👇🏻

Galleria Borghese

Dopo averti parlato di una Basilica, è arrivato il momento di passare ad un museo che mi piace particolarmente: la bellissima Galleria Borghese! Parliamo di un museo molto importante a livello mondiale perché conserva opere di Raffaello, Gian Lorenzo Bernini, Caravaggio e Rubens. Se non l’hai mai fatto, ti consiglio di visitare Galleria Borghese poiché solo da ciò che ti ho appena detto, puoi capire quanto sia importante vederla almeno una volta. Dato che è un museo al chiuso, puoi tranquillamente visitarlo in una giornata di pioggia!

Viene classificato come uno dei musei d’arte più importanti di Roma e del mondo. Se ti piace la fotografia, puoi scattare foto davvero uniche grazie alle bellissime opere che puoi trovare al suo interno. Tra l’altro sei in zona Villa Borghese che, come puoi intuire, con la pioggia non è proprio il massimo. Devo dirti però che una volta ho avuto la fortuna di trovarmi sulla Terrazza del Pincio (sempre a Villa Borghese) sommerso dalla pioggia. Ti assicuro che è un momento che ancora oggi ricordo poiché in quel caso, la pioggia rendeva la vista panoramica su Roma più bella del solito 🙂

Se vuoi visitare Galleria Borghese, ricorda che ti conviene preordinare i biglietti alcuni giorni prima poiché si esauriscono facilmente. Puoi acquistarli attraverso questo link!

Questo museo, al momento della stesura di questa guida è incluso nel programma Roma Pass, una tessera turistica che ti permette di risparmiare sui biglietti dei musei di Roma. Se vuoi approfondire, ho scritto questa guida a riguardo!

Ho creato una pagina dove puoi prenotare i biglietti dei principali musei e monumenti di Roma e del Vaticano!
La trovi qui! 😉

Basilica di San Pietro

Per quanto mi riguarda, la Basilica di San Pietro è la tappa più importante di questo tour! Sembra scontato lo so, ma non potevo fare a meno di inserire in questa guida la chiesa più importante del mondo. Piove? C’è la fila? Non preoccuparti! Esiste un modo per poter accedere ad una fila prioritaria per entrare immediatamente nella Basilica e tra poco ti dirò come fare. La Basilica si San Pietro è il cuore del Vaticano, nessun luogo di culto al mondo è più unico di questo. Oltre alla bellezza in se per se della basilica, puoi ammirare alcune tra le più belle opere di tutta la storia dell’arte, il Vaticano è anche questo.

Quando entri nella Basilica di San Pietro puoi ammirare tutti i suoi affreschi, la sua grandezza e le bellissime opere. Tra queste mi piace ricordare uno dei più bei capolavori di Michelangelo: la Pietà! L’ha scolpita quando aveva poco più di vent’anni e questo ti fa capire quanto è stato grande per tutta la sua esistenza. Rientra tra una delle migliori opere d’arte ad esser state realizzate nel corso della storia, per cui non puoi fare a meno di vederla anche tu!

Come puoi accedere alla Basilica di San Pietro quando piove? Se non è lunga, puoi fare la normale fila in piazza che ti permette di accedere gratuitamente al suo interno. In caso contrario, il consiglio che ti do è quello di prendere questo biglietto per avere un accesso dedicato ed un’audioguida scaricabile direttamente sul tuo smartphone che puoi sfruttare per visitare al meglio la basilica.

Se vuoi sapere cosa vedere all’interno della basilica, ho scritto una guida dedicata proprio a San Pietro che puoi leggere a questo link.

Per l’accesso diretto alla Basilica di San Pietro con l’audioguida, puoi preordinare tutto da qui!
👇🏻

MAXXI

Torniamo ora ad uno dei musei più visitati di Roma: il MAXXI! Il nome è l’acronimo di Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo e già dal nome puoi intuire cosa puoi vedere al suo interno. Il MAXXI è un museo contemporaneo dedicato sia all’architettura che all’arte. Qui puoi trovare anche delle esposizioni dedicate al design, alla fotografia e alla moda. Per questi motivi, per quanto mi riguarda, questo è uno dei musei più belli e originali che puoi trovare a Roma. Parliamo di una tappa che può tranquillamente rendere più bella una qualsiasi giornata di pioggia!

La struttura che ospita il museo ha un’architettura moderna che in una città come Roma spicca subito agli occhi. Devi assolutamente vederlo se sei una persona appassionata di architettura o di arte moderna. Sicuramente ti permette di passare un pomeriggio diverso dal solito, soprattutto se sei in compagnia 😉

Puoi accedere al MAXXI con un biglietto acquistabile su questa pagina.

Questo museo, al momento della stesura di questa guida è incluso nel programma Roma Pass di cui ti parlavo prima.

Se vuoi scoprire quali musei consiglio di vedere a Roma, ho scritto questa guida che può tornarti utile!


Palazzo Doria Pamphilj

La prossima tappa nel nostro tour di Roma con la pioggia è il Palazzo Doria Pamphilj! Ha una collezione privata unica al mondo, molti turisti provenienti da ogni paese vogliono visitarla per via della sua bellezza e delle opere che puoi vedere. Gian Lorenzo Bernini, Correggio, Tiziano e Caravaggio sono alcuni degli artisti che hanno realizzato alcune delle opere che puoi trovare del Palazzo. Puoi ben capire quanto sia importante visitarlo, che tu sia un romano o un turista!

Per quanto mi riguarda, questo palazzo devi assolutamente vederlo poiché è uno dei musei privati d’eccellenza che puoi visitare a Roma. Ci sono tanti capolavori assoluti della storia dell’arte che sono qui da secoli. Inoltre puoi ammirare la bellissima Galleria degli Specchi (in foto), uno spettacolo per gli occhi. Direi che in una giornata di pioggia, questa tappa non è affatto male 😉

Puoi prenotare il tuo biglietto per questa collezione unica di Roma attraverso questo link!

Se ti interessa, puoi visitare la collezione di Palazzo Doria Pamphilj con un’audioguida!
👇🏻

Basilica di Santa Maria Maggiore

Adesso ti parlo dell’ultima delle quattro Basiliche Papali di Roma che ho inserito in questa guida: la Basilica di Santa Maria Maggiore! Puoi raggiungerla facilmente scendendo alla fermata Termini sulle linee A e B della metro oppure alla fermata Cavour della linea B. Devi visitare questa Basilica perché conserva arte e architettura paleocristiana. Di storia qui ne è passata tanta e te ne accorgerai. Le sculture e gli affreschi che puoi ammirare, risalgono ai primi secoli dopo la nascita di Cristo. Nella navata puoi ammirare dei mosaici che risalgono a molti secoli fa.

Una tradizione romana dice che la Vergine Maria apparve in sogno a Papa Liberio per ispirarlo a realizzare una basilica sul colle Esquilino. Nel sogno disse al papa che avrebbe dovuto costruire nel punto in cui sarebbe apparsa la neve. Durante l’Estate, comparvero dei fiocchi di neve proprio sul colle dove ora sorge la Basilica di Santa Maria Maggiore. Puoi ben capire quanto sia importante essere in questo luogo il 5 Agosto, l’unico giorno dell’anno in cui puoi ammirare dei petali bianchi scendere dal soffitto della basilica, evento che celebra proprio questa leggenda tutta romana 🙂

Nonostante siano passati secoli, oggi siamo qui ad ammirare questa basilica unica al mondo. Sicuramente una tappa che non devi assolutamente perdere!

Ho scritto anche una guida dove elenco le 10 chiese di Roma che secondo me devi assolutamente vedere. Puoi leggerla cliccando qui!


Pantheon (e ti spiego il perché)

Bene, forse hai già capito il perché di questa tappa nel nostro tour di Roma con la pioggia. Visitiamo uno dei luoghi di culto più frequentati al mondo: il Pantheon! Il tempio dedicato a tutte le divinità romane passate, presenti e future. Puoi raggiungerlo facilmente camminando lungo Via del Corso per poi addentrarti nei vicoli che ti condurranno davanti al monumento. Stesso discorso se parti da Piazza Navona!

Come ben saprai, il Pantheon ha un grosso foro in cima che fu usato in tempi antichi per studiare l’astronomia. Ovviamente quando piove dovrebbe far entrare l’acqua all’interno del monumento. Ciò avviene, ma quando la pioggia è molto forte, all’interno del monumento si ha la sensazione che ne entri molto poca. Il foro del Pantheon crea un particolare effetto che frantuma le gocce di pioggia ed è proprio per questo motivo che si ha questa sensazione. Se leggi questa guida vuol dire che stai cercando un posto al coperto. In questo caso il Pantheon, nonostante abbia quel foro, è una tappa perfetta da visitare per via della sua unicità 🙂

Tutto questo ti permette di realizzare scatti unici. Se ami la fotografia devi per forza passare di qui in una giornata di pioggia. E adesso un po’ di storia! In passato il monumento è andato incontro a due incendi. Per questo motivo è stato ricostruito dall’imperatore Adriano ed è grazie a questo che puoi ammirarlo nella forma che ha oggi. Inoltre, durate il giorno della Pentecoste, il foro viene utilizzato per far scendere una pioggia di petali rosa all’interno del tempio.

Ah! Prima di passare all’ultima tappa voglio parlarti di una curiosità. Devi sapere che, essendo una basilica, il Pantheon ha il nome di Basilica di Santa Maria ad Martyres!

Sai che esiste la possibilità di accedere al Pantheon con un’audioguida che ti spiega ciò che ti serve sapere sul monumento? Trovi tutto su questa pagina.

Se vuoi visitare al meglio il Pantheon invece, ti consiglio di leggere questa mia guida!


Musei Capitolini

Penultima tappa del nostro viaggio sono i Musei Capitolini! Molti romani non li visitano, eppure si trovano proprio nel cuore di Roma, a Piazza del Campidoglio. Sono importantissimi poiché vengono considerati il “museo pubblico più antico del mondo“. Tra tutto quello che puoi vedere, spicca la Statua Equestre di Marco Aurelio, uno dei motivi per cui molti turisti decidono di far visita a questo sito. Inoltre puoi visitare la pinacoteca e la famosa Lupa Capitolina, direi una delle sculture simbolo di Roma che tutto il mondo conosce!

Per quanto mi riguarda, i Musei Capitolini sono un posto che ti consiglio assolutamente di visitare in un pomeriggio romano di pioggia. Sei nel cuore di Roma e hai la possibilità di ammirare dipinti e sculture romane uniche nel loro genere. Inoltre, nel caso in cui smettesse di piovere, sei in pieno centro e a due passi dal Belvedere di Via Monte Tarpeo, una terrazza che ti permette di godere di una vista panoramica unica sul Foro Romano 🙂

Se vuoi preordinare i biglietti per i Musei Capitolini, visita questa pagina. Attraverso questo biglietto hai un accesso riservato al museo e alle eventuali mostre che ospita!

Anche in questo caso, al momento della stesura di questa guida, i Musei Capitolini sono inclusi nel programma Roma Pass.

Per i Musei Capitolini esistono anche dei tour guidati. Se vuoi approfondire, guarda qui!
👇🏻

Terrazza del Pincio (e ti dirò il perché)

Ebbene si, la Terrazza del Pincio è l’ultima tappa di questa guida e anche la più insolita! Perché mai dovresti visitare questa terrazza in un giorno di pioggia? Semplicemente perché è bello farlo. Come ho già detto prima, una volta mi sono trovato a Villa Borghese ed ha cominciato a piovere. Sono arrivato al Pincio e quello che ho visto è stato bellissimo e ancora oggi ce l’ho impresso. Hai tutta Roma davanti a te e la pioggia rende tutto ancora più bello!

Per quanto mi riguarda, è un punto panoramico che va visto durante una giornata di pioggia. Al massimo, se la pioggia è insostenibile puoi raggiungere la vicina fermata Flaminio della Metro A. Ovviamente, essendo molto vicini, se riesci a visitare sia Galleria Borghese, sia la Terrazza del Pincio, sicuramente avrai un bel ricordo della tua giornata piovosa nel cuore di Roma 🙂


Biglietti per le tappe

Con il Pincio si chiude il nostro tour nella Roma piovosa! Per evitarti di perdere tempo nella ricerca, qui sotto ti lascio tutti i link che possono servirti per visitare le tappe che hanno bisogno di un biglietto di ingresso:

Mappa Completa

Come promesso ad inizio guida, è arrivato il momento di darti ciò che ti avevo promesso!. Nelle mie guide inserisco sempre una mappa che ti permette di vedere e salvare tutte le tappe di cui parlo. Fanne buon uso 😉


Fine!

Siamo arrivati alla fine di questa guida! Io mi chiamo Michele e sono il creatore di questo sito dedicato interamente alla città di Roma. Aiuto turisti e romani ad orientarsi tra le bellezze della città. Se vuoi scoprire altro su tutto ciò che puoi vedere nella città eterna, in questa pagina puoi trovare tutte le mie guide. Se ti è più comodo puoi usare anche il menu del sito!

Detto questo, chiudo questa guida lasciandoti un form dove puoi iscriverti a Rome Is Love e ricevere un mio ebook gratuito dove parlo delle tappe alternative che dovresti fare assolutamente a Roma.

Ti ringrazio, alla prossima! 🙂

Crediti immagini: Unsplash, Pixabay

Ti ricordo che gli acquisti all’interno di questo sito o su piattaforme consigliate, sono a discrezione dell'utente. Ti invito a consultare tutte le informazioni relative ai prodotti/hotel consigliati sui siti dei rivenditori ufficiali. Le informazioni di questo sito potrebbero non essere aggiornate. Alcune attrazioni/hotel consigliate potrebbero non essere disponibili. Ti invito a consultare la pagina Disclaimer di questo sito.

Michele Bitetto

Sono un ingegnere informatico a cui piace raccontare la città di Roma, per questo ho deciso di aprire questo blog. Racconto come visitare la città, consiglio i migliori tour che puoi fare e come viverla al meglio!