Sei a Roma, non vuoi fare il solito giro turistico e nella tua testa hai questa domanda:

Ci sono dei posti particolari che ancora non ho visto a Roma?

Magari una chiesa, una via, un monumento poco visitato o una zona immersa nel verde.

In questa guida risponderò proprio a questa domanda! Non importa se sei di Roma o un turista, questa guida è adatta a tutti 😉

Ciao! Io mi chiamo Michele ed ho creato questo sito dove aiuto romani e turisti a visitare al meglio la città di Roma. I posti da visitare in questa città sono tantissimi, tant’è che anche io scopro ancora cose nuove nonostante ci passi tanto tempo! Per questo motivo ho deciso di creare una guida per tutti quelli che vogliono scoprire e vedere posti nuovi e diversi dal solito. Inserirò 10 tappe diverse tra loro. Non ho voluto inserirne troppe poiché, per quanto mi riguarda, quelle che elenco sono perfette per i gusti di tutti. Un’area verde, una via, giochi di prospettiva, zone uniche, una chiesa, una fontana e un monumento poco visitato ma molto importante!

Prima di partire voglio dirti che nelle mie guide inserisco sempre una mappa con tutte le tappe di cui ti parlo. Ovviamente lo farò anche per questa! 🙂


Tutto quello che devi vedere

Via Piccolomini

Cominciamo il nostro tour in una delle vie più particolari che puoi vedere a Roma: Via Piccolomini! Qual è il motivo per cui devi assolutamente vederla? Qui puoi ammirare uno dei giochi di prospettiva più belli di tutta la città. La protagonista indiscussa di questo angolo di Roma è la bellissima Cupola di San Pietro. La via è abbastanza lunga e da entrambi gli estremi si riesce a vedere il Cupolone in lontananza. La particolarità è che partendo dall’estremo di Via Piccolomini più vicino alla basilica, la cupola risulterà molto lontana e piccola. Allontanandoti nella direzione opposta, la cupola sembrerà diventare più grande, come se ti avvicinassi a lei!

In poche parole, più ti allontani dalla cupola, più questa sembra essere vicina e grande (come in foto). Questo gioco di prospettiva rende unica questa via, capace di catturare qualsiasi romano o turista che passi di qui. Se hai la possibilità di venirci in macchina, puoi percepire ancora di più l’effetto dato dalla prospettiva dato che hai una velocità diversa rispetto a quella che avresti a piedi. Se sei a piedi, quel che ti consiglio è di camminare dall’estremo più lontano a quello più vicino alla cupola tenendo gli occhi fissi sulla basilica. Sicuramente percepirai questo effetto bellissimo dato dalla prospettiva 🙂

Da romano devo assolutamente consigliarti di passeggiare nella vicinissima Villa Pamphilj, uno dei parchi più grandi di Roma. Se hai dei bambini, devi assolutamente passare di qui!


Chiesa di Sant’Ignazio

La seconda tappa del nostro viaggio è la Chiesa di Sant’Ignazio di Loyola! Si trova nel pieno centro di Roma e per quanto mi riguarda è una delle più belle chiese di tutta la città. Perché l’ho messa in questa guida? Perché nonostante si trovi vicino a Via del Corso e nonostante la sua originalità, è una meta poco frequentata rispetto a quel che ci si aspetta. Questo perché dall’esterno sembra una delle tante chiese che possiamo trovare a Roma. Una volta dentro però, tutto cambia. Gli affreschi regalano dei giochi di prospettiva unici e chiunque ami l’arte rimane impressionato da ciò che vedono i suoi occhi!

Sulla volta della chiesa è raffigurata la Gloria di Sant’Ignazio di Andrea Pozzo. Qui puoi vedere il santo che porta la grazia di Dio fino ai confini del mondo, il tutto con un gioco di prospettiva che dà l’impressione al turista di guardare un tetto che non ha una fine! Non è finita qui, Andrea Pozzo in questa chiesa ci regala un altro capolavoro unico, la Finta Cupola, una falsa architettura che dà l’impressione che ci sia veramente una cupola all’interno della chiesa. In realtà, come puoi ben intuire dal nome dell’affresco, questa non esiste! La cosa bella è che posizionandoti al centro della navata e camminando verso l’altare, si riesce a percepire l’effetto dato dalla prospettiva dei due affreschi, lasciandoti veramente senza parole 😉

Un consiglio che posso darti è di scattarti una foto allo specchio posto proprio all’inizio della chiesa. Si trova in una posizione perfetta per chi vuole specchiarsi insieme ai due affreschi che, da quella posizione, sembrano uscire dal tetto!

Se stai pensando di visitare questa guida, ho scritto questa guida dove racconto la bellezza dei suoi giochi di prospettiva!

Ho creato una pagina dove puoi prenotare i biglietti dei principali musei e monumenti di Roma e del Vaticano!
La trovi qui! 😉

Buco della Serratura

Eccoci ora ad una delle tappe più particolari di tutto il nostro tour: il Buco della Serratura più famoso di Roma! Si trova a circa 10 minuti a piedi dal Circo Massimo, eppure è una meta poco frequentata poiché si trova su una zona del Colle Aventino poco visitata dai turisti. Ma cos’ha di particolare questo buco della serratura? Semplice, avvicinandoti con l’occhio, puoi scorgere un viale che ha come protagonista una vista unica sulla Cupola di San Pietro. Il tutto è molto particolare poiché ai lati di questo viale puoi notare delle siepi che creano un quadro perfetto!

Una delle cose che mi piacciono di più di questo colle romano è che in lontananza puoi notare una fila di romani e turisti che aspettano il loro turno per poter guardare attraverso un buco di una serratura. Solo Roma può regalare un momento così, per questo ti consiglio assolutamente di passarci! Ovviamente è inutile dirti che devi assolutamente visitare tutto il Colle Aventino. Non posso che consigliarti di passare anche dal bellissimo Giardino degli Aranci, un piccolo angolo verde di Roma con una vista unica sulla città e sulla Cupola di San Pietro 🙂


Quartiere EUR

La prossima tappa del nostro viaggio è uno dei quartieri di Roma che amo di più, ti parlo dell’EUR! Se non l’hai mai visitato, devi assolutamente farlo. Parliamo del quartiere moderno per eccellenza della città e grazie alle sue architetture lo reputo anche uno dei più unici. Regala eleganza e fascino, per questo è molto visitato sia dai romani che dai turisti che hanno l’occasione di vedere qualcosa di diverso dal centro storico. Sicuramente non puoi perdere l’occasione di visitare il famoso Colosseo Quadrato e la bellissima Basilica dei Santi Pietro e Paolo. Per quanto mi riguarda, l’EUR è una delle grandi bellezze di Roma!

Un motivo molto valido per visitarlo è il verde. Nel bel mezzo del quartiere puoi trovare un lago artificiale circondato da un grande parco, perfetto per chiunque voglia fare una passeggiata diversa dal solito. All’interno del parco puoi percorrere anche la Passeggiata del Giappone, un percorso che costeggia gli alberi di ciliegio giapponesi che in primavera fioriscono e abbelliscono il parco. Inoltre puoi ammirare il bellissimo Giardino delle Cascate, una piccola area verde dove l’acqua crea delle coreografie uniche che danno ancora più valore a tutta questa zona. Se ti capita di venire qui in questo periodo non puoi fare a meno di passarci 🙂

Se stai pensando di visitare l’EUR, ho scritto questa guida che può sicuramente tornarti utile!

Sai che vicino l’EUR esiste un’area archeologica che ha migliaia di anni? Ti parlo di Ostia Antica! Se ti interessa visitarla, guarda questo tour!
👇🏻

Fontana dell’Acqua Paola

Passiamo ora alla fontana che preferisco di più in assoluto a Roma: la Fontana dell’Acqua Paola! Non potevo fare a meno di inserirla in questa guida perché è un monumento che mi sta troppo a cuore e che merita più visite sia da parte dei romani che dei turisti. Si trova nel cuore del Gianicolo, uno dei luoghi speciali che Roma ci regala. Viene chiamata anche “Il Fontanone”, magari l’hai sentita nominare nella canzone “Roma Capoccia” di Venditti o l’hai vista nel film “La Grande Bellezza” di Sorrentino (scena iniziale).

Uno dei tanti motivi per cui devi assolutamente vedere il fontanone è che da lì puoi ammirare una vista panoramica unica su Roma, soprattutto nei momenti successivi al tramonto. Questa è una particolarità che ha tutto il Gianicolo, ci sono molte terrazze da cui ammirare Roma dall’alto, per questo ti consiglio di passarci. Un altro motivo è che la fontana è stata costruita con dei materiali provenienti dall’antica Basilica di San Pietro e dal Foro Romano. Tutto questo ti fa capire quanta importanza c’è in questo monumento unico di Roma e perché devi assolutamente vederlo 🙂

Da romano non posso che consigliarti di vedere la zona del Gianicolo al tramonto per poi assaporare la vera cucina romana a Trastevere dato che dista solo 5/10 minuti a piedi. Se vuoi scoprire cosa visitare al Gianicolo, ho scritto questa guida che può sicuramente tornarti utile!


Quartiere Coppedè

Parliamo ora di un altro quartiere unico di Roma: Coppedè! Parliamo di una zona di Roma poco frequentata dai turisti poiché lontana dal centro storico ma che merita assolutamente una visita. La cosa particolare è che qui puoi trovare diversi tipi di arte: greca, gotica, medievale e barocca. Questo ti fa capire il perché devi vistare questo quartiere. Tra i monumenti da vedere c’è sicuramente la Fontana delle Rane di Piazza Mincio, diventata famosa anche perché è stata la protagonista di un bagno da parte dei Beatles dopo un concerto tenuto proprio vicino a Coppedè!

Tra gli edifici che devi vedere c’è il Villino delle Fate, famoso per sua struttura asimmetrica e per la varietà dei materiali che lo compongono. Alcuni turisti vengono a Coppedè solo per scattargli una foto! Qui puoi trovare ville e palazzi che sembrano uscire direttamente dal mondo delle favole. Molti turisti ci passano per visitare il Palazzo del Ragno, un edificio che richiama fortemente lo stile degli Assiri e dei Babilonesi. Se vuoi visitare qualcosa di particolare a Roma, il quartiere Coppedè può fare sicuramente al caso tuo!


Mausoleo Ossario Garibaldino

La prossima tappa del nostro viaggio tra i posti particolari di Roma è il Mausoleo Ossario Garibaldino! Si trova sul Colle del Gianicolo, vicinissimo alla Fontana dell’Acqua Paola, per cui ti consiglio di vederli insieme. Ma perché è importante questo monumento? È stato progettato da Giovanni Jacobucci e ricorda tutti soldati che hanno combattuto per fondare la Repubblica Italiana. Si trova nel punto in cui nel 1849 ci fu l’ultima difesa della Repubblica Romana guidata da Giuseppe Garibaldi contro i francesi.

Se oggi abbiamo un paese che si chiama Italia, è grazie a coloro che hanno combattuto per crearlo! Tra l’altro devi sapere che qui ci sono le spoglie di Goffredo Mameli, l’autore del nostro inno nazionale, per cui puoi capire l’importanza di questo monumento unico per la storia della nostra Repubblica. Devi visitarlo perché nonostante questo, è poco visitato poiché si trova sul Colle Gianicolo, un po’ lontano dal centro storico. Quel che ti consiglio è di visitare tutto il colle perché merita sia per le viste panoramiche su Roma, sia per la sua storia 😉

Se vuoi vedere il Gianicolo, ricorda di leggere la mia guida dove spiego tutto ciò che non puoi assolutamente perderti!


Orologio ad Acqua

Passiamo ora ad una tappa davvero unica, ti parlo dell’Orologio ad Acqua di Villa Borghese! Come puoi ben capire dal nome, la particolarità di questo orologio è che per farlo funzionare serve l’acqua, strano ma vero! Un getto d’acqua permette di mettere in moto il pendolo e far girare gli ingranaggi. Per questo motivo non potevo fare a meno di inserirlo in questa guida. Ti assicuro che vale la pena visitarlo per la sua unicità. È stato costruito nel 1867, per cui di storia fino ad ora ne ha vista tanta!

Una delle particolarità di questo orologio è che è circondato da decorazioni che ricordano molto la foresta. Inoltre si trova proprio nel bel mezzo di Villa Borghese, quindi puoi anche cogliere l’occasione di vedere la bellissima Terrazza del Pincio da cui hai una vista unica su Roma. Inoltre puoi approfittarne per vedere il bellissimo Tempio di Esculapio, un altro luogo unico di questo polmone verde di Roma.

Se ti piacciono i parchi, ho scritto questa guida dove elenco quelli che secondo me dovresti vedere a Roma!


Largo di Torre Argentina e i suoi gatti

Siamo alla penultima tappa dei luoghi particolari di Roma: ti parlo di Largo di Torre Argentina! Diciamo che molte persone conoscono questo posto poiché si trova in pieno centro, ma ho voluto inserirlo per una particolarità. Devi sapere che quest’area archeologica ospita una delle colonie feline più antiche di Roma. I gatti hanno trovato in questo luogo la loro casa, il che li rende delle vere star per chiunque passi di qui, indipendentemente che sia di Roma o un turista!

La cosa che mi piace di Largo di Torre Argentina è che mentre passeggi o mentre sei in macchina tra le vie del centro, puoi imbatterti in un’area archeologica risalente al III secolo a.C.. Questo ci fa capire quanto sia importante visitarlo, indipendentemente dalla colonia di gatti di cui ti ho parlato. Ad oggi risulta una delle zone archeologiche più importanti di tutta Roma nonostante la sua distanza dal Foro Romano e dai Fori Imperiali. Sicuramente la storia qui non manca 🙂

Se vuoi conoscere tutti i posti legati alla Roma Antica che puoi vedere, ho scritto questa guida dove spiego tutto ciò che devi assolutamente visitare!


Orto Botanico di Roma

Siamo all’ultima tappa del nostro viaggio tra i posti particolari di Roma, ti parlo dell’Orto Botanico! Si tratta di una zona verde sul colle del Gianicolo che ti permette di vedere oltre 3000 specie vegetali. È un posto unico nel cuore di Roma e in una zona che ha tanto da vedere. Ti consiglio assolutamente di visitarlo perché ti fa capire cosa può regalare la natura in una città grande come Roma!

Le tappe che meritano sicuramente una visita all’Orto Botanico sono il roseto, il giardino giapponese e l’area interamente dedicata alle farfalle. Addirittura puoi trovare delle piante di bambù, cosa strana per una città grande come Roma. Se hai dei bambini con te, questo è sicuramente il posto giusto! Se vuoi visitarlo, ti consiglio di farlo poco prima del tramonto. Puoi cogliere l’occasione di visitare tutta la zona del Gianicolo per poi cenare nel vicinissimo quartiere di Trastevere per assaporare la vera cucina romana. Il palato ti ringrazierà 🙂

Se desideri passare un pomeriggio alternativo, ti consiglio questo tour in bici elettrica che passa proprio per Trastevere!
👇🏻

Mappa Completa

Come promesso ad inizio guida, ti lascio una mappa completa di tutte le tappe di cui ti ho parlato in questo articolo! Spero possa esserti utile 🙂


Altre guide

Ti lascio alcune guide su tour simili che potrebbero piacerti 🙂

Fine!

Si conclude così il nostro viaggio tra i posti particolari che secondo me dovresti vedere a Roma! Io sono Michele ed ho creato questo blog dove aiuto romani e turisti a visitare questa città unica al mondo. Spero di esserti stato utile e che tu abbia messo in lista almeno una delle tappe di cui ti ho parlato. Ovviamente di posti particolari da vedere a Roma ce ne sono tantissimi, non basterebbe una guida per poterli elencarli tutti! Ho cercato di consigliarti quelli che preferisco 🙂

Ho scritto tante guide che puoi leggere sfruttando il menu del sito o andando nella sezione Cosa Vedere.

Chiudo lasciandoti un form dove puoi iscriverti a Rome Is Love e ricevere il mio ebook gratuito dove parlo delle tappe che secondo me dovresti assolutamente fare a Roma!

Ti ringrazio, alla prossima 🙂

Crediti immagini: Unsplash, Pixabay

Ti ricordo che gli acquisti all’interno di questo sito o su piattaforme consigliate, sono a discrezione dell'utente. Ti invito a consultare tutte le informazioni relative ai prodotti/hotel consigliati sui siti dei rivenditori ufficiali. Le informazioni di questo sito potrebbero non essere aggiornate. Alcune attrazioni/hotel consigliate potrebbero non essere disponibili. Ti invito a consultare la pagina Disclaimer di questo sito.

Michele Bitetto

Sono un ingegnere informatico a cui piace raccontare la città di Roma, per questo ho deciso di aprire questo blog. Racconto come visitare la città, consiglio i migliori tour che puoi fare e come viverla al meglio!